Cosa vedere a Praga

 praga

Se come noi amate organizzare dei viaggi alla scoperta delle capitali europee, vi consiglio di mettere Praga in cima alla vostra lista. Praga è una città meravigliosa durante tutto l'anno: in estate è calda mentre in inverno è fredda e nebbiosa, ma sempre affascinante e carica di quel velo di magia e di mistero gotico che la caratterizzano. Praga è la capitale della Repubblica Ceca, una città dalle origini antiche, attraversata dal fiume Moldava e conosciuta in tutta Europa come "la città dorata" o "la città delle cento torri". 

Ed è proprio così in effetti: uno degli aspetti che più contraddistingue Praga è la presenza di numerose torri con la punta dorata che riflettono la luce del sole calante e di mole guglie di chiese medievali che perforano l'orizzonte. Con tre o, forse ancora meglio, con cinque giorni proprio come abbiamo fatto noi a maggio del 2018, riuscirete a immergervi nella storia medioevale di Praga e a respirare la sua atmosfera gotica, visitando la città in lungo e in largo a piedi o con i mezzi pubblici. Se avete in mente un viaggio a Praga, ricordatevi che avete la possibilità di acquistare anche la PRAGA CARD, una card personale (riporta il nome del titolare) e non cedibile, acquistabile anche online, che comprende l'accesso a diversi monumenti e attrazioni storiche della città. É disponibile nella versione 2 giorni (costo 62 €), 3 giorni (costo 72 €) e 4 giorni (costo 83€). Nella Praga Card non è incluso l’abbonamento ai mezzi pubblici. Per maggiori informazioni vi rimando al sito dedicato

I siti storici e culturali da vedere e le cose da vedere a Praga sono davvero tante. Così ho pensato di scrivere questo articolo in cui elencarvi le 10 cose da vedere a Praga; una sorta di top ten con quelle che secondo me sono i luoghi e le attività che non potete perdere quando organizzate un viaggio nella capitale della Repubblica Ceca. Siete pronti a scoprire insieme a me cosa vedere a Praga?

 

1. Ponte Carlo

Credo che il Ponte Carlo sia il principale simbolo di Praga essendo uno dei luoghi più affascinanti della capitale ceca. Proprio per questo motivo sarà difficile trovarlo deserto a qualsiasi ora del giorno o della notte lo visitiate, ma è uno di quei luoghi che vale la pena vedere a Praga. Pensate che io e Francesco, quando siamo stati a Praga, abbiamo pensato di alzarci una mattinata all'alba, puntando la sveglia esattamente alle h 5.00, desiderosi di scattare qualche fotografia su Ponte Carlo senza troppe persone nei dintorni. La levataccia è stata appagata ma a gran fatica. Non eravamo per nulla soli: molti altri giovani, coppie di ragazzi, gruppi di amici e persino un paio di spose hanno avuto la nostra stessa idea sperando di catturare lo scatto perfetto. Trovare il Ponte Carlo deserto credo quindi sia impossibile; del resto è questa la sua caratteristica principale che lo rende un luogo magico. É lungo 515 m e venne commissionato da re Carlo IV nel 1357: fino al 1741 rimase l'unico collegamento tra il Castello di Praga e la Città Vecchia, situate sulle sponde opposte del fiume Moldava.

ponte carlo praga

A partire dal XVIII secolo, lungo tutto il ponte sono poste 30 statue di santi: la prima nonchè più famosa è stata quella di San Giovanni Nepomuceno, alla quale è legata un'antica leggenda. Si racconta che il re Venceslao IV, contrariato dal fatto che San Giovanni, allora prete di corte, si fosse rifiutato di riferirgli quanto detto in una conversazione con la regina, lo punì tagliandogli la lingua e uccidendolo. I suoi resti sarebbero stati gettati dal Ponte Carlo e, nel punto in cui caddero, avrebbero fatto brillare cinque stelle nell'acqua. Le cinque stelle sono oggi il simbolo del Santo, patrono della Boemia (la sua festa cade esattamente il 16 maggio e noi abbiamo avuto per puro caso la fortuna di assistervi, essendo a Praga proprio in quei giorni); la statua di San Giovanni Nepomuceno si trova nel punto esatto da cui il corpo sarebbe stato gettato. La tradizione dice che chi tocca la targa in bronzo posta ai suoi piedi, tornerà a Praga: ecco perchè c'è sempre una lunga fila di turisti lì davanti! Durante il giorno sul ponte si vive un'atmosfera vivace e suggestiva tra turisti, venditori di souvenir, artisti di strada e musicisti. All'alba e dopo il tramonto invece si assapora un clima più magico e misterioso, molto più vicino a quel velo gotico e medioevale che caratterizza il Ponte Carlo. Di notte poi non nego che regala qualche brivido: sembra quasi che le statue si animino nell'oscurità. All'estremità orientale, si trova la più bella porta gotica al mondo, la Torre del Ponte della Città Vecchia sulla quale è possibile salire al costo di 4 €: dalla cima, a 62 metri di altezza, si gode una bellissima vista panoramica sul fiume Moldava e sul Castello di Praga.

 ponte carlo praga

 

2. Torre del Municipio in Piazza della Città Vecchia

La Piazza della Città Vecchia è il centro nevralgico della città di Praga nonchè la piazza principale di ritrovo per turisti e locali, uno dei luoghi che bisogna per forza vedere a Praga. É molto ampia e spaziosa, dominata al centro dal monumento dedicato a Jan Hus, inaugurato nel 1915, anno del 500esimo anniversario della sua morte. La piazza è lastricata in ciottoli e circondata non solo da edifici color pastello in stile Art Nouveau ma anche da monumenti e chiese barocche di grande pregio come la Chiesa di San Nicola, il Palazzo Kinský, la Chiesa di Santa Maria di Týn e, non da ultimo, il celebre Palazzo del Municipio della Città Vecchia con la sua Torre gotica all'interno della quale è accolto il famoso Orologio Astronomico di Praga.  Il Municipio risale al 1338 ed è stato realizzato mediante acquisizione progressiva di singoli palazzi borghesi. La parte gotica del complesso è la più antica ed è formata appunto da una Torre sulla quale vi consiglio assolutamente di salire (l'accesso alla torre è privo di barriere architettoniche e avviene mediante un moderno ascensore vetrato). Il suo camminamento di ronda infatti offre uno dei più bei panorami della città: da qui è possibile ammirare Piazza della Città Vecchia dall'alto, le Chiese di Santa Maria di Tyn e di San Nicola e tutte le decine e decine di torri, torrette e cupole che compongono l'architettura praghese.

piazza della città vecchia praga

La Torre del Municipio e gli interni del Palazzo del Municipio sono aperti tutti i giorni e il biglietto costa circa 10 € se acquistato in loco. Sono disponibili visite guidate in diverse lingue. Oltre ai biglietti d’ingresso classici, i visitatori possono usufruire di biglietti elettronici (mTickets) acquistabili anche via cellulare che permettono di usufruire dell’ingresso prioritario alla torre senza fare la fila. Gli mTicket non solo sono meno cari, ma offrono anche contenuti bonus scaricabili sul cellulare e disponibili in 13 lingue diverse. Per maggiori informazioni, vi invito a visitare il seguente link. Oltre alla Torre, nel Palazzo del Municipio è possibile visitare anche le sale storiche, i sotterranei ed è possibile vedere da vicino il meccanismo che fa muovere gli apostoli lignei dell'Orologio Astronomico allo scoccare di ogni ora. Alcune sale del Municipio vengono utilizzate come spazi espositivi e per l'allestimento di mostre temporanee. Vale la pena ricordare che il Palazzo del Municipio di Praga è stato visitato da svariati personaggi famosi come il principe Carlo e la principessa Diana, l'attore Tom Cruise e il tenore italiano Andrea Bocelli. Al piano terra del Municipio si trova anche il principale centro di informazioni turistiche della città di Praga al quale è possibile chiedere informazioni o broschure e dove è possibile organizzare tutte le visite in città.

 piazza della città vecchia praga

 

3. Orologio Astronomico

L'Orologio Astronomico di Praga, chiamato dai praghesi Orloj, è un vero e proprio capolavoro di epoca medioevale nonchè una delle principali attrazioni turistiche che vale la pena vedere a Praga. Si trova montato sul lato sud del Palazzo del Municipio della Città Vecchia, nei pressi della Piazza della Città Vecchia. Non è poi così difficile individuarlo, basta scovare un gruppo di persone ferme con il naso all'insù: lì troverete l'Orologio Astronomico. Pensate che ha più di 600 anni ed è tuttora funzionante, capace di scandire il tempo con invidiabile precisione e puntualità: si aziona ogni ora dalle h 9.00 alle h 23.00 mettendo in movimento un corteo di figure rappresentanti i 12 apostoli. La visita è totalmente gratuita.

orologio astronomico di praga

Il meccanismo è composto da tre elementi principali: il quadrante astronomico, sul quale, oltre all'ora, sono rappresentate le posizioni in cielo del Sole e della Luna insieme ad altre informazioni astronomiche, le statue dei 12 apostoli con un meccanismo responsabile del loro movimento e un quadrante inferiore composto da 12 medaglioni raffiguranti i mesi dell'anno. Infatti il ruolo principale per cui questo orologio venne costruito non era quello di registrare il passare delle ore, ma di favorire l'attività agricola dei contadini, registrando i cambiamenti di stagione e le congiunzioni astrali. L'Orologio Astronomico venne realizzato nel 1400 da un mastro orologiaio di nome Hanus; le statue originali vennero invece create da Vesely ma distrutte nel corso dell'incendio del 1945 ad opera del regime nazista e oggi sostituite da statue lignee realizzate nel 1948. Lo spettacolo a cui si assiste ogni ora dura un solo minuto ma ne vale davvero la pena. Ne approfitto per darvi qualche cenno di simbolismo dell'orologio. Le quattro figure ai lati dell'orologio rappresentano i vizi e le calamità che più angosciarono i praghesi nel XV secolo ovvero la vanità (uno specchio), l'avidità (un sacco di monete), la morte (uno scheletro), l'invasione pagana (un turco). I quattro personaggi ai lati del quadrante sono un cronista, un angelo, un astronomo e un filosofo. Ad ogni ora la Morte suona la campana e capovolge la sua clessidra e i 12 apostoli sfilano chinando il capo verso il pubblico. Al termine della sfilata il gallo canta e si sente rintoccare l'ora. Tutto questo ci è stato raccontato da una guida locale in quando noi non abbiamo potuto ammirare questo meraviglioso capolavoro dal vivo: l'Orologio Astronomico di Praga è stato infatti smontato e sottoposto a restauro da gennaio ad agosto 2018. 

 orologio astronomico di praga

 

4. Castello di Praga

Il Castello di Praga, in ceco chiamato semplicemente Hrad, è un complesso fortificato risalente al IX secolo e residenza del Presidente della Repubblica Ceca dal 1918. La storia della città di Praga inizia proprio con la costruzione del suo castello, posto in una posizione strategica privilegiata. Il suo aspetto è molto lontano da quello dei caratteristici castelli medioevali che tutti immaginiamo in quanto si tratta di un enorme complesso di 45 ettari, composto da una serie di palazzi ed edifici circondati da stradine. Tuttavia è uno dei simboli di Praga per cui vale la pena farci un giro. Gli edifici all'interno del castello che si possono visitare sono molteplici; sono disponibili 3 diversi itinerari di visita con costi differenti. L'itinerario C al costo di 13,50 € permette di visitare l'esposizione "La storia del Castello di Praga" e la Pinacoteca di Praga, dove si trova esposto ciò che resta della collezione d'arte dell'imperatore Rodolfo II sottoposta a un saccheggio da parte dell'esercito svedese nel 1648; l'itinerario B è il tour breve del Castello di Praga che permette la visita del Vecchio Palazzo Reale, della Basilica di San Giorgio, del Vicolo d'Oro e della Torre Daliborka, delle cattedrali di San Vito, San Venceslao e Sant'Adalberto. Il costo è di poco meno di 10 € ed è quello che noi abbiamo scelto di fare.

castello di praga

Il tour lungo è invece l'itinerario A, il più completo: costa 13,50 € e offre, oltre alla visita di tutti i luoghi del tour breve, anche la visita dell'esposizione della "La storia del Castello di Praga", della Torre delle Polveri e del Palazzo Rosenberg. I biglietti sono acquistabili in loco oppure, come abbiamo fatto noi, sul sito del Castello di Praga. Per la visita vi consiglio di calcolare almeno una mezza giornata. Tra tutti i luoghi visitati, quelli che ci hanno più colpito sono stati principalmente due. Prima di tutto la bellissima Cattedrale di San Vito, la chiesa più grande di Praga, costruita a partire dal 1344 (qui sotto ↓ potete vedere una foto dell'interno della cattedrale). Ha un aspetto gotico con guglie e archi rampanti ed è stata adibita a diversi usi: qui in passato venivano incoronati i sovrani di Boemia, mentre oggi la chiesa è sede dell'arcivescovo di Praga e custodisce le tombe di alcuni illustri personaggi. Un altro luogo affascinante è il Vicolo d'Oro, un borgo di piccole casette colorate dove un tempo vivevano i tiratori scelti della guardia del castello; la case vennero poi occupate da orafi e artisti tra cui Franz Kafka, che abitò al numero 22 nella casa della sorella. 

 castello di praga

 

5. Muro di John Lennon

Era l'anno 1980 quando John Lennon venne assassinato a New York. Per molti rappresentava un'icona pacifista e le sue canzoni erano inni di pace e di fratellanza. Così anche a Praga uno studente messicano su un muro cittadino dell'ex acquedotto pubblico nei pressi dei Giardini Maltesi creò un memoriale improvvisato con un dipinto raffigurante il volto del cantante: ecco le origini del Muro di John Lennon, un luogo pittoresco e colorato che vale la pena vedere a Praga. In seguito altri giovani cominciarono a riempirlo con graffiti, disegni, frasi tratte dalle canzoni dei Beatles e presto questo muro divenne un simbolo universale di pace e di libertà. Furono molti i tentativi avviati per cancellare ogni raffigurazione soprattutto nel corso dell'ex regime comunista, ma con esito negativo, in quanto i murales ricomparivano prontamente. Oggi questo muro è diventato un'attrazione turistica mondiale. Tra le cose da fare a Praga quindi non dimenticatevi un bel selfie davanti al colorato Muro di John Lennon. Si trova a Malá Strana o Piccolo Quartiere, sulla sponda occidentale della Moldava, non molto lontano da Ponte Carlo. Rappresenta un tripudio di colori e di inni pacifisti...merita di sicuro una visita in quanto rappresenta anche un esempio di street art ceca. Non molto lontano dal Muro di John Lennon, trovate anche il John Lennon Pub, un posticino piccolo ma davvero unico dove poter consumare un drink in compagnia con le canzoni dei Beatles in sottofondo.

 muro di john lennon

john lennon pub

 

6. Banchetti di Trdelník

Mi raccomando, non lasciate la città di Praga senza prima aver provato almeno una volta un Trdelnìk, anche chiamato Trdlo, il celebre "Manicotto di Boemia" il dolce tipico di Praga. É davvero buono, ne avrò mangiati almeno 5 durante i miei 5 giorni di permanenza a Praga... sì, esattamente uno al giorno. Si tratta di un pane dolce avvolto in cottura a serpentina su un apposito rullo fino ad assumere una forma conica. Nell'impasto viene solitamente aggiunto un pizzico di cannella e di zucchero di canna che rendono il manicotto molto dolce e gustoso. Potete scegliere poi la farcitura: fragole, panna, cioccolato, gelato, banana a pezzetti o meglio ancora mele, cannella e croccante. Il tutto sempre servito con un ciuffo di panna a completare la decorazione. Una merenda davvero gustosa da mangiare passeggiando per il centro storico di Praga. In tutta la città sono moltissime le bancarelle o i negozi che si occupano della preparazione al momento dei Trdelnik. Tra le location più consigliate dove provare il Manicotto di Boemia figura il Good Food, una bakery dalle buone recensioni su Tripadvisor situata non molto lontano da Ponte Carlo, nel quartiere della Città Vecchia. Tuttavia mi sento di consigliare anche Trdlo, un'altra catena di bakery con diversi punti vendita in tutta la città. Qui abbiamo trovato il miglior manicotto di tutta Praga. I prezzi variano da 70 corone (circa 2,80 €) per il Trdelnìk semplice a base di gelato fino a 120 corone (circa 4,80 €) per i gusti più complessi. A voi la scelta!

trdelnik praga

dolci praga

 

7. Quartiere ebraico

Uno dei luoghi più toccanti da vedere a Praga è proprio il quartiere ebraico, chiamato anche Josefov, l'ex ghetto ebraico ovvero dimora degli ebrei praghesi per quasi otto secoli. La zona è stata rinnovata agli inizi del Novecento: si trovano quindi palazzi ed edifici recenti in stile liberty e Art Nouveau. Ma la vera essenza storica del quartiere ebraico di Praga vive nel Museo Ebraico e nel vicino Vecchio Cimitero Ebraico, che oggi conta oltre 12.000 lapidi in quanto un tempo le autorità cittadine esigevano che gli ebrei fossero sepolti soltanto qui.

cimitero ebraico praga

Il Museo Ebraico fu invece fondato nel 1906 per preservare i manufatti e gli oggetti rimasti in seguito alla demolizione del quartiere, conservati ed esposti in diverse sinagoghe. Il biglietto per l'ingresso alle sinagoghe espositive del Museo Ebraico permette anche l'accesso al Vecchio Cimitero Ebraico: il costo è di circa 13,50 €. Tra le sinagoghe spiccano la Sinagoga Maisel, la Sinagoga Klaus con la Sala Cerimoniale, la Sinagoga Spagnola, considerata la più bella di tutto il museo, e la Sinagoga Pinkas, che ospita un toccante monumento, un luogo della memoria sulle cui pareti sono iscritti i nomi di 77.287 ebrei cechi vittime della Shoah (come potete vedere nella foto qui ↓ sotto). Il Museo è chiuso il sabato e durante le festività ebraiche. Oltre a questo museo è possibile visitare anche la Sinagoga Vecchio-Nuova al costo ulteriore di 8 €: è la più antica sinagoga d'Europa ancora attiva, ultimata nel 1270. I biglietti per poter visitare il quartiere ebraico sono acquistabili in loco oppure sul sito del museo al seguente link. Se siete in visita a Praga, credo che sia d'obbligo ritagliare una mezza giornata per visitare questo luogo che ha un valore storico molto elevato per i praghesi. I turisti sono sempre davvero tanti, per cui vi consiglio di programmare la visita in mattinata. 

museo ebraico praga

 

8. Strada più stretta al mondo

Una particolarità che magari non tutti sanno è che proprio nella città di Praga si trova la strada più stretta al mondo! Una delle cose originali e uniche da vedere a Praga! Impossibile tornare a casa senza prima averla scovata e percorsa tutta d'un fiato. Vi darò una mano a trovarla: si chiama Vinarna Certovka e si trova a Mala Strana, nel quartiere antico di Praga. Il suo nome (che tradotto in italiano significa "taverna del diavolo") fa riferimento all'omonima taverna situata su di un lato della via. Questa stradina è lunga 10 m, tutta fatta a gradini, ma è larga solo 50 cm... insomma è così stretta che è stata dotata di un semaforo pedonale ai due capi in quanto è impossibile far passare due persone contemporaneamente. Per cui mi raccomando, rispettate il semaforo, altrimenti rischierete di rimanere incastrati. C'è persino chi racconta che qualche anno fa un corpulento turista tedesco è rimasto incastrato nel vicolo ed è stato necessario utilizzare del sapone per farlo uscire. Che si tratti di un fatto realmente accaduto o di una storiella inventata per attirare l'attenzione su questa strada, fatto sta che, se passate da questa curiosa via di Praga, potrete raccontare di aver percorso la strada più stretta del mondo!

praga

 

9. Torre Panoramica di Petrin

La struttura in acciaio la rende molto simile alla Tour Eiffel di Parigi ed in effetti venne proprio costruita come sua copia per volere del Club dei Turisti Cechi che, dopo aver visto la sorella maggiore all'Esposizione Universale di Parigi nel 1889, ne vollero una simile anche a Praga. La Torre Panoramica di Petrin è tuttavia molto più bassa, tocca solo i 63,5 m di altezza in quanto è una copia 1:5 della Tour Eiffel di Parigi, ma la particolarità è che la sua cima si trova alla stessa altezza sul livello del mare della Tour Eiffel. Sorge sulla omonima collina e merita una visita di mezza giornata anche solo per il meraviglioso panorama sulla città di Praga che offre dalla sua cima. La Torre di Petrin si trova sulla sponda occidentale della Moldava ed è raggiungibile a piedi, tramite un percorso pedonale che parte dal Monastero di Strahov, oppure attraverso una funicolare con partenza dalla fermata del tram Ujezd dei numeri 22, 20, 12. La partenza della funicolare è situata non molto lontano dalla penisola di Kampa. La Torre di Petrin è aperta tutti i giorni dalle h 10.00 alle h 18.00. Il biglietto per salire sulla cima della torre costa circa 6 €. Preparatevi a percorrere ben 299 scalini. Al costo di 2 € è disponibile anche un ascensore per le persone disabili e per gli anziani che arriva fino ad un’altezza di 20 m (il ballatoio finale posto a 60 m di altezza non è sufficientemente largo per le carrozzine). 

torre di petrin praga

torre di petrin praga

 

10. SPA della birra

Quando si parla di Praga, non si può non pensare alla birra, giusto? Ma lo sapevate che a Praga è anche possibile fare il bagno nella SPA della birra? Un'esperienza unica che secondo me è da provare se vi avanza qualche ora nella capitale ceca. Nel centro città esistono ben due stabilimenti della Original Beer Spa: la Beer Spa Zitná o la Beer Spa Rybna, entrambi situati in centro città e raggiungibili a piedi. La birra oltre ad essere un'ottima bevanda, ha anche molti effetti terapeutici utilizzati in medicina sin dall'antichità e impiegati oggi da Original Beer Spa di Praga. Il bagno si svolge negli estratti naturali con cui si produce la birra ceca Krušovice®: lievito di birra, varietà selezionate di luppolo di Žatec, malto e birra vera e propria. Tutti questi ingredienti vengono versati all'interno di tini di quercia dove avviene il bagno. L'elevato contenuto di essenze di luppolo contribuisce a liberare i pori della pelle e alla rivitalizzazione generale; il lievito di birra, inoltre, grazie al suo alto contenuto di vitamina B e di enzimi attivi, ha un effetto benefico sulla rigenerazione della pelle. Per questo è consigliabile non fare il bagno o la doccia per almeno due ore dopo la SPA.

beer spa praga

Il percorso dura come minimo 1 ora e comprende: il bagno nella birra all'interno di tini di quercia, il consumo illimitato di birra da bere chiara e scura Krušovice®, il riposo su un letto di vera paglia di grano e il consumo di pane di birra fatto in casa. Il prezzo dipende dal numero di persone: per esempio un tino per 2 persone per un'ora costa 117 €. É possibile poi aggiungere più ore supplementari nella SPA usufruendo del 15% di sconto per ogni ora aggiuntiva. Durante tutto il trattamento non sarete per nulla disturbati, tutta la stanza è a vostra completa disposizione e, mentre siete a mollo nella birra, potrete berne quanta ne volete. Tra le cose da fare a Praga, questa esperienza non può mancare, parola di Alice e Francesco! Vi raccomando però di prenotare e con largo anticipo tramite il sito web di Beer SPA disponibile in 8 lingue diverse. Fare il bagno nella birra è un'esperienza molto gettonata!

beer spa praga

Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Viaggia Con Alice Vieni A Conoscermi 400x400

Benvenuti in "Viaggia con Alice"!

Ogni viaggio è un racconto, vieni anche te alla scoperta del mondo!

Vieni a conoscermi!

Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Il Lago Maggiore
Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Tour
Viaggia Con Alice Collaborazioni Amazon
Viaggia Con Alice Collaborazioni Capitola
Viaggia Con Alice Collaborazioni Get Your Guide

Viaggia con Alice - Ogni viaggio è un racconto!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti i testi pubblicati in questo blog e le fotografie sono coperti da copyright, tutti i diritti sono riservati. Alcune immagini utilizzate in questo blog provengono dal web, se dovessero, in qualsiasi modo, ledere il diritto d’autore, previa comunicazione, verranno subito rimosse.

viaggiaconalice@gmail.com