Cosa vedere a Mykonos

 mykonos viaggia con alice

Oggi ci facciamo un tuffo nel mar Egeo scoprendo una delle più belle e conosciute isole della Grecia: benvenuti sull'isola di Mykonos. In questo articolo trovate le informazioni su cosa vedere a Mykonos. Mykonos si trova nel cuore delle Cicladi, non molto distante dalla romantica Santorini, e rappresenta una delle tappe degli itinerari nel Mar Mediterraneo delle navi da crociera. Io stessa ho conosciuto Mykonos per la prima volta durante una crociera MSC. Il mare di Mykonos è davvero stupendo!

Secondo la mitologia greca, il nome dell'isola deriva da quello di Mykons, figlio di Anio, re di Delos e nipote di Apollo. Se dovessi trovare 3 aggettivi per descrivere Mykonos direi: piccola, bianca e dionisiaca. Mykonos infatti non è un'isola poi così grande: ha una superficie di 96 km² e il suolo è piuttosto irregolare, attraversato da strade tortuose e spesso anche non asfaltate che salgono e scendono con pendenze non trascurabili. Questo fa sì che si trovino punti panoramici davvero unici magari anche a picco su spiagge paradisiache. Ecco perchè bastano pochi giorni per visitare in toto l'isola di Mykonos. La maggior parte del turismo e delle attività commerciali sono concentrate a Mykonos Town, la principale e forse unica città di Mykonos, posta sulla costa occidentale. Nei pressi della città di Mykonos si trova il porto mentre l'aeroporto è a soli 3 km di distanza.

 mykonos town

A Mykonos il colore predominane è di sicuro il bianco: ci sono un'infinità di casettine bianche, incastrate una accanto all'altra in modo da creare un dedalo di viuzze pedonali che sembrano davvero un labirinto. Vi assicuro che è facile perdersi tra queste casette di pan di zucchero, che si contraddistinguono tra loro solo grazie al diverso colore di porte e finestre, a volte blu, azzurre, verdi o rosse. Ma il motivo che rende Mykonos più famosa soprattutto tra i giovani sono le feste e i beach party che hanno luogo per tutta l'estate nelle principali spiagge dell'isola. Ecco perchè Mykonos è dionisiaca, perchè è l'isola greca per il divertimento sfrenato, un pò come Ibiza per la Spagna! Se cercate relax e tranquillità per le vostre vacanze sull'isola, dovete evitare i mesi di luglio e agosto. Questi sono i mesi più gettonati da gruppi di ragazzi provenienti da ogni parte del mondo con il solo desiderio di fare festa dal mattino alla sera: costume da bagno, infradito, cocktails in spiaggia e musica a tutto volume in riva al mare. Le discoteche sulle spiagge di Paradise o Super Paradise attraggono DJ internazionali pronti a regalare musica dal vivo e puro divertimento. In estate Mykonos è l'isola che non dorme mai! Non a caso luglio e agosto sono anche i mesi più cari per visitare Mykonos, in cui i prezzi dei voli aerei e degli appartamenti schizzano alle stelle. Ricordate inoltre che ad agosto soffia il meltemi, un vento fresco che in questo mese diventa particolarmente fastidioso.

mykonos

mykonos mare

Ma vi assicuro che Mykonos offre molto di più, tra le sue casette bianche nasconde tante belle cose da vedere. Se ad agosto l'isola è la patria del divertimento per i giovani, nei restanti mesi dell'anno è meta di un turismo differente, interessato alla proposta culturale e paesaggistica dell'isola, da vivere e assaporare in tutta lentezza e tranquillità. Il clima caldo e gradevole anche nei mesi di giugno e settembre, rendono l'isola adatta anche per viaggiatori che vogliono concedersi una fuga romantica al mare o un weekend di relax fuori stagione. 

Vi stare quindi chiedendo cosa vedere a Mykonos? Siete pronti a scoprire insieme a me le 10 cose da vedere sull'isola di Mykonos?

 mykonos

 

1. LA CITTA' DI MYKONOS

La città di Mykonos, chiamata anche Chora o Mykonos Town, è il cuore pulsante dell'isola, nonchè il centro principale dove si concentrano quasi tutte le attività commerciali e turistiche. Questa è la zona dove vi consiglio caldamente di alloggiare se siete in visita all'isola di Mykonos perchè da qui potrete fare di tutto! La cittadina è meravigliosa e a dir poco fiabesca, proprio quello che ci si aspetta dalle isole Cicladi: un agglomerato di casette bianche a due piani con le finestre e le porte colorate di azzurro e di blu, vasi di fiori appesi ai balconi, piante di bouganville in fiore che creano porticati e terrazzi naturali ai quali è impossibile resistere, un labirinto di viuzze strette, ricche di negozi in cui fare shopping, taverne in cui mangiare e locali alla moda in cui trascorrere la serata. Questa è la città di Mykonos e qui non dovrete fare altro che imboccare la prima via che trovate e perdervi in questo magico labirinto labirinto dove il tempo sembra non avere importanza. Non dimenticatevi di portare con voi la macchina fotografica perchè ad ogni angolo, ad ogni bivio o ad ogni incrocio troverete qualche scorcio da fotografare. Il bianco dei muri delle case contrasta con i colori di fiori, balconi e finestre, creando immagini da cartolina.

 mykonos viaggia con alice

mykonos viaggia con alice

La via principale è Matoyianni, che non ha nulla a che vedere con via del Corso a Roma o Corso Vittorio Emanuele a Milano. Non aspettatevi una via larga e sfarzosa anzi, sarà difficile distinguere questa via dalle altre: a Mykonos Town si trovano solo vie bianche e strette, chiuse al traffico. La cosa particolare è che accanto ai negozi di souvenirs e di prodotti tipici locali, si possono trovare atelier e boutique di alta moda anche di grandi marchi come Louis Vuitton, Gucci o Tommy Hilfiger, oltre a negozi di gioielli, pietre preziose, orologi e accessori. Un contrasto tipico delle città delle Cicladi. A tutto questo aggiungete live music bar, ristoranti, lounge bar, bakery e anche qualche banco da street food dove prendervi un'ottima gyros pita al volo. La città di Mykonos è bella sempre, anche la mattina, ma è meravigliosa in primavera e in autunno, quando la calca è minore rispetto all'alta stagione.

mykonos viaggia con alice

 

2. I MULINI A VENTO

Uno dei simboli di Mykonos, nonchè una delle cose da vedere assolutamente, sono i caratteristici mulini a vento, situati nel centro di Mykonos. Se ne trovano 5 vicini l'uno accanto all'altro, in una posizione dominante dalla quale è possibile scattare una splendida foto panoramica su tutta la città. Ma anche nel resto di Chora, si trova disseminato qualche altro mulino a vento, alcuni in buone condizioni, altri ormai in rovina. I mulini a vento di Mykonos sono risalenti al XVI secolo e sono stati utilizzati fio al XX secolo per macinare il grano coltivato sull'isola. La farina ottenuta serviva non solo a soddisfare il fabbisogno interno, ma veniva anche esportata e commercializzata con le isole vicine. Oggi sono chiusi al pubblico: sono stati ristrutturati e ridipinti e rappresentano uno dei luoghi più ricercati per scattare una foto ricordo o un selfie da pubblicare sui social. Nei pressi dei mulini a vento si trova un ampio parcheggio libero. 

mulini a vento mykonos

 

3. LITTLE VENICE

Dal nome greco Alefkantra, ma molto meglio conosciuto anche tra i locali come Little Venice, questo quartiere è uno dei più famosi di tutta l'isola. Si tratta di una fila di singole dimore bianche dai serramenti colorati che si affacciano a filo d'acqua sul mare, lambite dalle onde, proprio come nella nostra Venezia. L'atmosfera è davvero magica: sembra quasi che queste casette galleggino sul mare. Anche qui potrete collezionare qualche splendido scatto con la vostra fotocamera. Il momento migliore è il tardo pomeriggio quando Little Venice è tutta illuminata dal sole. In questa zona si trovano alcuni bar e ristoranti davvero shabby capaci di regalare attimi indimenticabili di puro romanticismo. I tavoli si trovano su dei balconcini che si affacciano direttamente sul mare. Concedetevi un momento di relax e godetevi un aperitivo o una cena a lume di candela cullati dalle onde del mare: il modo migliore per godere dell'atmosfera romantica di Little Venice! Vi consiglio però di dare prima un'occhiata ai prezzi; il vostro portafoglio potrebbe risentirne troppo della splendida vista mare che Little Venice ha da offrire. 

little venice mykonos

little venice mykonos

 

4. LA CHIESA DI PANAGIA PARAPORTIANI

Non lontano dal porto antico e Little Venice, nel quartiere denominato Kastro, si trova la chiesa ortodossa di Panagia Paraportiani, un altro luogo da vedere a Mykonos. Rappresenta una tipica immagine da cartolina grazie al bianco della calce delle sue pareti che crea uno splendido contrasto con l'azzurro del cielo. La chiesa è nata dalla fusione di quattro antiche chiesette (ecco i loro nomi: Agios Sozontas, Agioi Anargyroi, Agia Anastasia, Agios Efstathios), costruite l'una accanto all'altra tra il XV e il XVII secolo. Purtroppo è quasi sempre chiusa, quindi bisogna accontentarsi di ammirarla dall'esterno: l'ora perfetta per catturare qualche scatto indimenticabile è sicuramente al tramonto. 

 chiesa panagia paraportiani mykonos

 

5. IL FARO DI ARMENISTIS

Il faro di Armenistis offre uno dei panorami più emozionanti di tutta l'isola. Segnatevelo, assolutamente da vedere! Si trova su un promontorio roccioso nella zona più a nord dell'isola in una posizione solitaria ed isolata. Qui il tempo sembra proprio essersi fermato e anche se il faro è ormai in decadimento, conserva in sè un aspetto affascinante. Domina il mare da una posizione privilegiata: la vista attorno spazia senza soluzione di continuità tra terra, cielo, mare, case dismesse e ville lussuose! Anche questo fa parte del paradosso greco! 

 faro di armenistis mykonos

 

6. LE SPIAGGE DI MYKONOS

Se si va a Mykonos non si può fare a meno di farsi un tuffo al mare e di vedere le sue bellissime spiagge. Sicuramente in estate, nei mesi di luglio e agosto le troverete super affollate e caotiche: a fatica riuscirete a trovare un posticino dove sdraiarvi e la musica alta e il movimento giovanile non vi permetteranno di godere del puro relax che il mare delle Cicladi sa regalare. In alta stagione le spiagge di Mykonos sono quasi tutte attrezzate con sdraio e ombrelloni e sono attivi tutti i servizi quali bar e ristoranti. In bassa stagione invece sono completamente deserte ma ancora vivibili grazie al clima caldo. Dalla città di Mykonos è disponibile un servizio di autobus di linea che collega il centro con le spiagge più famose. Il pullman è di sicuro il modo più economico. Un'alternativa per scoprire le spiagge di Mykonos è quella di noleggiare uno scooter, un quad o una macchina, oppure di arrivarci in barca grazie alle escursioni che vengono organizzate dalle barche locali con partenza dal porto vecchio. 

 spiagge mykonos

spiagge mykonos

Le spiagge più famose e frequentate sono poste a sud dell'isola: qui si concentrano la maggior quantità di feste e party al tramonto. I nomi più conosciuti sono quelli di Paradise (eccola nella foto appena qui sopra ↑ in bassa stagione, quando non è presa d'assalto dai giovani), Super Paradise e Paranga: si tratta di spiagge piene di beach bar e discoteche attive dall'alba al tramonto. Le spiagge più a nord invece sono più selvagge e meno prese d'assalto. Agios Stefanos e Tourlos sono le prime cittadine che si incontrano andando verso nord da Mykonos Town; qui si trovano spiagge di sabbia dorata che godono di una meravigliosa posizione per assistere ad indimenticabili tramonti. Sempre a nord ma sull'altro versante dell'isola troviamo le bellissime Agios Sostis e Agios Panormos, caratterizzate da piccole dune e acque poco profonde. Per le famiglie consigliamo Agios Ioannis, affacciata sull'isola di Delos, Ornos Bay e Platis Gialos che si trovano nelle omonime località. A Kalafatis è facile trovare molti kitesurf per via del vento forte che tira spesso in questa spiaggia. Nella zona a sudest troviamo le spiagge di Kalo Livadi, Lia, Tsangari, Frangia mentre a nordest ricordiamo anche Mersini, Fokos, Merchias alcune delle quali sono per nudisti. Se cercate invece la spiaggia più frequentata dai vip, allora dovete scegliere Psarou.  

 spiagge mykonos

 

7. L'ISOLA DI DELO

L'isola di Delo è raggiungibile con 30 min di battello direttamente dal porto vecchio di Mykonos. É una piccola isoletta di 3,5 km² di superficie, totalmente disabitata, il cui accesso è consentito solo tramite battello nelle ore diurne in quanto ospita un parco archeologico che nel 1990 è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. L'isola, chiamata in origine Ortigia, era abitata fin dal 3000 a.C. come testimoniano i reperti archeologici ritrovati. Oggi è un museo a cielo aperto che richiama turisti e visitatori da tutto il mondo: qui si trovano le antiche rovine della città di Delo, un tempo cuore pulsante dell'attività spirituale e commerciale del Mar Egeo con tanto di templi, statue imponenti, abitazioni, palazzi, negozi risalenti all'epoca della Grecia antica. Infatti l'isola di Delo era considerata l'isola sacra della Grecia: secondo la mitologia greca era inizialmente un'isola galleggiante dove Latona si rifugiò, lontano dall'ira di Era, per partorire i figli gemelli di Zeus. È pertanto considerata il luogo di nascita del dio Apollo, dio del sole e della luce diurna, e della dea Artemide, dea della luna e della luce notturna. Ecco perchè qui a Delo erano stati eretti tra i più monumentali templi in onore del dio Apollo e l'isola era venerata da tutto il popolo dell'antica Grecia.

 isola di delo mykonos

isola di delo mykonos

Il sito archeologico di Delo è aperto tutti i giorni. Il biglietto di ingresso è di 12 € (6 € per gli studenti extra UE e per i cittadini greci o dell'UE sopra i 65 anni, gratis per gli studenti dell'UE previa presentazione del tesserino universitario o della carta di identità). Al costo dell'ingresso si aggiunge il costo del viaggio in battello pari a 20 € a persona a/r. I battelli sono programmati ad orari stabiliti (3/4 al giorno). É possibile anche prenotare una visita guidata in diverse lingue (il tour in italiano è in programma il martedì) al costo di 50 € a persona: in tale caso il prezzo del battello a/r e già compreso. All'ingresso viene fornita una mappa in inglese con indicati 3 diversi itinerari a piedi di diversa durata. Il percorso di base vi porta a passeggiare tra le più importanti rovine della città di Delo per poi raggiungere il museo. Molto consigliato è anche il sentiero che conduce sulla cima del Monte Cinto, dove un tempo sorgeva il tempio di Zeus e Atena. Da lassù si gode una meravigliosa vista panoramica su tutta l'isola.

isola di delo mykonos

 

8. I MUSEI DI MYKONOS

Se siete appassionati di storia e di cultura, anche a Mykonos troverete pane per i vostri denti. Certo non è questo il suo punto di forza, ma nel centro di Mykonos si trovano lo stesso alcuni piccoli musei davvero curiosi ed interessanti che ospitano piccole esposizioni all'interno: si girano in poco tempo, gli orari di apertura sono piuttosto ridotti e l'ingresso è gratuito o, in alcuni casi, pari a pochi euro. Primi fra tutti occorre ricordare il Museo Archeologico, che contiene alcuni reperti provenienti dalle vicine isole di Delo, Paros e Rhina, e il Museo Marittimo dell'Egeo, che custodisce modellini navali della flotta pre-micenea oltre ad una serie di oggetti come ancore, timoni e libri di navigazione; il pezzo forte del museo è tuttavia il meccanismo di funzionamento originale del Faro di Armenistis. Abbiamo poi il Museo del Folklore, utile per scoprire le tradizioni greche dell'isola di Mykonos, il Museo dell'Agricoltura e la Casa di Lena, una abitazione autentica tradizionale della borghesia di Mykonos che permette di percepire la stratificazione sociale esistente sull'isola, prima dell'arrivo del turismo. I poveri abitavano nelle case piccole sulle strette vie di Chora, i ricchi nelle lussuose case di Little Venice e la borghesia, quali commercianti, insegnanti, notai ecc., abitavano in graziose case con il terrazzino sulla strada, un ampio salone, due camere da letto e un cortile esterno con il bagno. 

 musei mykonos

 

9. IL PORTO VECCHIO

Nella città di Mykonos si trovano due porti, il porto vecchio e il porto nuovo collegati ogni giorno da molti battelli della Sea Bus. Il porto vecchio è impiegato per l'attracco di traghetti di collegamento con le altre isole delle Cicladi, di pescherecci e di barche private mentre il porto nuovo per l'attracco delle navi da crociera. Sul porto vecchio si affaccia una piccolo lungomare dove poter passeggiare e subito dopo una lunga fila di bar e ristoranti che offrono tutte le specialità tipiche della cucina greca con tavolini all'aperto. 

 porto vecchio mykonos

 

10. LA TAVERNA DI NIKO

Se vi fermate a Mykonos qualche giorno è d'obbligo cenare almeno una sera presso la taverna di Niko, un ristorante pittoresco nel cuore di Mykonos town, a pochi passi dal porto e dalla chiesa di Panagia Paraportiani. Nella taverna di Niko vengono preparati dal 1976 ottimi piatti della cucina greca e molte specialità a base di pesce con il pescato del giorno: trovate dell'ottima feta, yogurt greco e tzatziki, ma anche tonno, polpo, calamari e orata preparati come primi o come secondi piatti. I prezzi sono perfettamente nella norma e la cucina merita. Fino a qualche anno fa il locale era conosciuto anche per via di un suo particolare cliente fisso, il pellicano, simbolo dell'isola di Mykonos. Il protagonista della storia è il pellicano Petros, che per oltre 30 anni ha abitato l'isola: scampato ad una tempesta che si abbatté sull'isola nel 1954, il pellicano venne tratto il salvo da un marinaio che lo portò sull'isola o lo curò. Il pellicano Petros si affezionò ai suoi salvatori e si stabilì definitivamente sull'isola di Mykonos. Petros morì nel 1986 ma restò per sempre la mascotte dell'isola, tanto che alla sua morte venne portato a Mykonos un nuovo pellicano. Nella zona del porto e nei pressi della taverna di Niko è facile avvistare il pellicano di Mykonos.

niko's taverna mykonos

Se questo articolo ti è piaciuto o ti è stato utile, puoi mandarci un feedback personale al nostro indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., lasciarci un commento attraverso l'apposito box qui sotto o condividere l'articolo sulle tue pagine social tramite i bottoni presenti a fondo pagina (magari a qualche tuo amico potrebbe essere utile). Ti ringraziamo moltissimo!

Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Viaggia Con Alice Vieni A Conoscermi 400x400

Benvenuti in "Viaggia con Alice"!

Ogni viaggio è un racconto, vieni anche te alla scoperta del mondo!

Vieni a conoscermi!

Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Il Lago Maggiore
Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Tour
Viaggia Con Alice Collaborazioni Amazon
Viaggia Con Alice Collaborazioni Capitola
Viaggia Con Alice Collaborazioni Get Your Guide

Viaggia con Alice - Ogni viaggio è un racconto!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti i testi pubblicati in questo blog e le fotografie sono coperti da copyright, tutti i diritti sono riservati. Alcune immagini utilizzate in questo blog provengono dal web, se dovessero, in qualsiasi modo, ledere il diritto d’autore, previa comunicazione, verranno subito rimosse.

viaggiaconalice@gmail.com