Cosa vedere a Lonato del Garda

cosa vedere a lonato del garda

Durante questa estate tutta italiana abbiamo avuto l'occasione di visitare grandi città ma anche piccoli borghi. Oggi vi parlo di uno di questi, il piccolo borgo di Lonato del Garda, che per noi è stato una vera scoperta. Lonato del Garda è situato in provincia di Brescia sul basso Lago di Garda a 7 km da Desenzano del Garda. Lonato del Garda vanta una storia molto antica in parte legata anche alla Serenissima Repubblica di Venezia per cui offre un patrimonio storico, artistico e culturale notevole. Cosa vedere a Lonato del Garda?

In questo articolo vi parlo di cosa vedere a Lonato del Garda, raccontandovi i principali luoghi da vedere nel centro storico di questo borgo bresciano. Lonato del Garda offre tanti luoghi da vedere e in poco più di mezza giornata si riesce facilmente a visitare in modo abbastanza approfondito. Molte sono anche le iniziative culturali che vengono organizzate dagli enti locali soprattutto nel periodo primaverile ed estivo: serate musicali, proiezioni cinematografiche, sagre o il tanto amato festival degli artisti di strada, tutte manifestazioni che vi porteranno a fermarvi a Lonato anche fino a tarda sera. Nel nostro tour alla scoperta di Lonato del Garda abbiamo avuto il piacere di vedere quattro luoghi davvero caratteristici: la Casa Museo del Podestà con la sua Biblioteca di valore e la Rocca Viscontea, entrambi di proprietà della Fondazione Ugo Da Como, la Torre Civica e la Basilica di San Giovanni Battista

cosa vedere a lonato del garda

cosa vedere a lonato del garda

 

COME ARRIVARE A LONATO DEL GARDA

Arrivare a Lonato del Garda non è poi così complicato. Del resto la sua vicinanza al Lago di Garda lo rende una delle tappe di viaggio ideali per chi si reca in vacanza sul lago. Ecco perchè Lonato riesce a soddisfare chiunque: chi è affamato di storia e arte, chi è in cerca di nuove scoperte ma anche chi vuole un pò di relax al lago, grazie alla sua spiaggia Lido di Lonato. Sicuramente il modo migliore per arrivare a Lonato del Garda è in automobile: basta percorrere l’autostrada A4 Torino-Venezia ed uscire a Desenzano del Garda. Da qui occorre seguire i cartelli stradali per Lonato che si raggiunge in 7 km. In treno è leggermente più complicato: a 700 m dalla Piazza del Comune si trova la stazione ferroviaria ma lo corse che si fermano qui sono rare. La stazione di Desenzano del Garda invece è molto più frequentata e dista 6 km dal centro di Lonato del Garda.

lonato del garda

Se vuoi prolungare il tuo soggiorno a Lonato o nei dintorni prenota in cancellazione gratuita al miglior prezzo

Verifica disponibilità

  

COSA VEDERE A LONATO DEL GARDA

1.CASA MUSEO DEL PODESTÀ

La Casa del Podestà è stata da poco riconosciuta dalla regione Lombardia come un vero e proprio museo, un titolo alquanto azzeccato ed ora vi spiegherò il perchè. Questo luogo mi ha davvero colpita, poi io vado matta per le case museo...la prima volta che sono entrata nella casa museo Lodovico Pogliaghi al Sacro Monte di Varese sono letteralmente impazzita! Ecco perchè quando ho scoperto che anche Lonato del Garda aveva la sua casa museo, non ho potuto resistere e ho subito prenotato una visita guidata. La Casa del Podestà è nata verso la metà del Quattrocentro come sede del rappresentante di Venezia, il Podestà, che aveva il compito di controllare il territorio attorno al Lago di Garda. Lonato del Garda fu sottoposto alla dominazione della Serenissima di Venezia per oltre 350 anni dalla metà del XV secolo alla fine del Settecento.

cosa vedere a lonato del garda

Alla fine del Settecento dopo che Napoleone cedette Venezia agli austriaci, la casa passò di proprietà del demanio austriaco e poi del comune austriaco che però non aveva alcun interesse nell'edificio. Nel 1906 venne acquistato all'asta dall'avvocato e deputato liberale Ugo Da Como che lo fece restaurare. Qui Ugo Da Como portò gli oggetti acquisiti durante i suoi viaggi, set di porcellane e ceramiche, quadri di grande pregio e anche la sua collezione di libri, trasformando la casa non solo nella sua effettiva abitazione ma anche in un museo. Del resto tra '800 e '900 vigeva proprio la moda di abitare in una "casa museo". La dimora fu abitata da Ugo da Como e dalla moglie fino al 1944 e oggi appartiene alla Fondazione privata che Ugo Da Como istituì alla sua morte. Per maggiore informazioni sulla Fondazione Ugo Da Como, vi invito a visitare il sito web di riferimento Fondazione Ugo da Como

 cosa vedere a lonato del garda

1.1 BIGLIETTI E ORARI

Oggi la casa è aperta al pubblico e accessibile attraverso delle visite guidate. La visita dura circa 1 h e in questo periodo è obbligatoria la prenotazione attraverso l'apposito portale online al seguente indirizzo (in ogni fascia oraria è consentito l'accesso di massimo 5 persone per volta). Gli accessi sono disponibili tutti i giorni ogni ora dalle h 10.00 alle h 17.00 (ultimo ingresso). Il biglietto di ingresso alla Casa Museo del Podestà è di 8 € e ridotto a 4 € per i bambini sotto i 14 anni. É possibile lasciare l'automobile nel grosso parcheggio gratuito antistante l'ingresso della Rocca Viscontea, in Via Dei Fanti. Da qui si raggiunge facilmente a piedi sia la Casa Museo del Podestà che il centro di Lonato del Garda.

cosa vedere a lonato del garda

1.2 LA NOSTRA VISITA

La visita è davvero interessante e noi ringraziamo di cuore la nostra guida Viviana per aver risposto a tutte le nostre domande e curiosità. Ci ha davvero fatti appassionare di questo luogo che contiene un'infinità di opere d'arte. In ogni sala sono stati manteneuti gli arredi e i suppellettili originali e ogni ambiente appare proprio come uno spazio espositivo: sin dall'ingresso sembra di entrare in un museo! Ecco perchè la Casa Museo del Podestà è uno dei luoghi che vi consiglio assolutamente di vedere se passate in visita a Lonato del Garda. Partiamo dal piano terra dove si trova lo studio di Ugo Da Como con la sua scrivania e la poltrona mentre sulle pareti sono incorniciati i suoi più importanti riconoscimenti. Poi c'è la Sala Rossa, ovvero il salotto di rappresentanza, e la Sala Antica, una sorta di sala da pranzo del Quattrocento dove sono presenti vasi da farmacia in maiolica corredati dalla tipica scritta apotecaria che serviva ad indicare la sostanza officinale o medicinale contenuta all'interno. Qui mi sono persa a scoprire insieme a Viviana le diverse tipologie di vasi: il pilloliere per appunto le pillole, l'albarello per i preparati di consistenza marmellatosa, l'orciolo e la fiasca per contenere le sostanze liquide. Ma la vera e propria Sala da Pranzo è la successiva, abbellita con quadri e dipinti di ogni dimensione alle pareti, seguita dalla Sala dei Peltri, che accoglie una collezione delle fabbriche bresciane peltraie, dal tinello e dalle cucine che affacciano in parte sul giardino.

cosa vedere a lonato del garda

Se il piano terra era riservato agli incontri e alle frequentazioni, il primo piano è molto più intimo e ospita le due camere da letto rigorosamente separate: la camera da letto di Ugo Da Como, alle cui pareti sono appesi documenti importanti come il diploma universitario conseguito a Roma e una lettera di Garibaldi al padre di Ugo, e quella della moglie o meglio degli ospiti che ospita una antica libreria contenente una collezione di volumi tra i primi stampati tra i quali anche la prima edizione stampata della Divina Commedia nel 1487 per opera di una tipografia bresciana. Sempre al primo piano troviamo anche la Sala Cerutti adibita oggi sia ad ufficio operativo che a spazio espositivo perchè conserva una grande quantità di volumi  e libri di ogni tipo ben catalogati. In un armadio si trova il fondo costituito da circa 500 manoscritti molto antichi. I libri e i documenti presenti nella Sala Cerutti possono essere consultati su richiesta.

cosa vedere a lonato del garda

cosa vedere a lonato del garda

 

1.3 LA BIBLIOTECA

Ma ora veniamo al pezzo forte della Casa Museo del Podestà di Lonato del Garda, ovvero la Biblioteca, il luogo secondo me più affascinante e magico di tutta la casa: qui sono conservati oltre 50.000 volumi e libri appartenuti alla collezione privata di Ugo Da Como che costituiscono nel complesso una tra le collezioni private più importanti dell'Italia settentrionale. Immaginate di entrare in una sala piena di libri antichi disposti in ogni dove, negli scaffali, nei cassetti, nelle panche! Intere collezioni antiche di grande pregio e valore, un vero tesoro. Si respira quel profumo di carta antica e si assapora subito l'importanza di questo luogo. La Biblioteca sorge in un edificio separato dalla casa e di costruzione più recente.

cosa vedere a lonato del garda

Ma lo sapevate che nella Biblioteca della Casa Museo del Podestà è ospitato il libro stampato più piccolo del mondo? Un vero tesoro! Si tratta dell'edizione più piccola mai stampata al mondo con il metodo dei caratteri mobili. Il volume contiene il testo di una lettera inviata nel 1615 da Galileo Galilei alla Granduchessa Cristina di Lorena, madre di Cosimo de' Medici. Il libricino si può contenere tranquillamente tra le dita di una mano e si riesce a leggere molto bene, anche se il cofanetto in cui è conservato contiene anche una lente di ingrandimento (lo vedete chiaramente nella foto qui ↓ sotto). Ogni pagina misura 15 x 9 mm. Una vera rarità che mi ha stuzzicato la curiosità. Molto bella anche la sala successiva, chiamata Sala Bresciana perchè conserva alcune opere di carattere bresciano e benacense. Anche in quest'ultima, direttamente affacciata su un giardinetto molto intimo, non mancano libri, documenti e volumi di grande valore. Avrei volentieri preso uno qualsiasi di questi antichi volumi e mi sarei messa su una panchina nel giardinetto all'ombra di qualche albero per perdermi tra le pagine, volando con la mente in epoche e paesi lontani.

cosa vedere a lonato del garda

cosa vedere a lonato del garda

 

2. ROCCA VISCONTEA

Se cercate qualcosa da vedere una volta terminata la visita della Casa Museo del Podestà, allora fate un giro alla Rocca Viscontea di Lonato del Garda: sorge a pochi passi dalla Casa Museo del Podestà ed è sempre di proprietà della Fondazione Ugo Da Como. Dal 1912 è dichiarata monumento nazionale. Per la sua estensione è ritenuta una tra le maggiori fortificazioni della Lombardia tra l'altro anche ben conservata. La sua costruzione risale all'anno Mille e aveva prevalentemente una funzione militare e difensiva contro le invasioni barbariche, ecco perchè non si tratta di un vero e proprio castello. La Rocca Viscontea si erge sulla sommità di un rilievo che domina da un lato la parte meridionale del Lago di Garda e dall'altro il centro storico del paese. La sua posizione è davvero molto suggestiva, ecco perchè un'ala della Rocca è arredata per ospitare feste e matrimoni. Il panorama che si ammira dalla Rocca Viscontea è fantastico: nelle giornate più limpide si riesce a scorrere la penisola di Sirmione! Vi consiglio di passeggiare all'interno del parco. Non potete perdere il cammino di ronda e una visita alla Casa del Capitano di origine cinquecentesca che oggi ospita il Museo Civico Ornitologico. Il museo rappresenta una delle collezioni di uccelli tassidermizzati tra le più importanti d'Italia e custodisce circa 700 esemplari dell'avifauna italiana.

cosa vedere a lonato del garda

cosa vedere a lonato del garda

 

2.1 BIGLIETTI E ORARI

La Rocca Viscontea di Lonato del Garda è aperta tutti i giorni dalle h 10.00 alle h 18.00. La visita è libera. Il costo del biglietto d'ingresso è di 5 € ma è possibile anche acquistare un biglietto combinato di ingresso Rocca e Casa Museo del Podestà al costo di 10 €. In questo periodo è necessario prenotare l'ingresso, indicare il numero di persone e la fascia oraria scelta.

cosa vedere a lonato del garda

 

3. TORRE CIVICA

Lo skyline del piccolo borgo di Lonato del Garda è dominato da una Torre Civica alta 55 m e chiamata anche Torre maestra perchè sorge al centro dell'antico borgo di Lonato, chiamato Cittadella. La torre fu costruita tra il 1555 e il 1589 con lo scopo di ospitare le campane, uno strumento molto importante a quei tempi necessario per scandire i momenti della vita civile del paese (oggi senza orologi al polso o sul cellulare saremmo persi, ma un tempo si faceva riferimento solo ai movimenti del sole o al suono delle campane che scandivano le ore). La torre serviva anche come elemento di sorveglianza

cosa vedere a lonato del garda

É possibile raggiungere la cella campanaria attraverso 150 scalini. La cella campanaria presenta grandi aperture a bifora su ognuno dei quattro lati e ospita 3 campane: la campana maggiore suona le ore, la media i quarti e la più piccola un tempo suonava per i defunti. Le tre campane sono dedicate a Cristo, alla Vergine Maria e ai patroni di Lonato, ovvero San Giovanni Battista e San Zeno. Sono state ampiamente rinnovate dopo la seconda Guerra Mondiale e ancora oggi suonano ogni 15 min attraverso un meccanismo automatizzato elettricamente. Inizialmente la Torre Civica di Lonato del Garda dall'esterno non appariva così come la vediamo oggi, ma la cella campanaria era sormontata sulla sommità da un cupolino in metallo, fatto di piombo e rame, che venne definitivamente eliminato nel 1880 dopo ripetute manutenzioni e rifacimenti. A quest'anno risale il profilo merlato che è presente oggi, opera dell'architetto Antonio Tagliaferri. Nella Torre Civica un tempo risiedeva il campanaro che si prendeva cura dell'orologio della torre. L'orologio è presente solo su uno dei quattro lati ed è ospitato nel riquadro marmoreo orientato verso la Piazza del Comune. Il meccanismo dell’orologio risale probabilmente al 1589, ma venne sostituito nel Settecento.

cosa vedere a lonato del garda

cosa vedere a lonato del garda

 

3.1 BIGLIETTI E ORARI

La Torre Civica è aperta al pubblico il giovedì (giorno del mercato settimanale), il sabato e la domenica nei mesi da marzo ad ottobre dalle h 10.00 alle h 17.00. Il costo del biglietto di ingresso è di 2 €. Dalla cella campanaria della Torre Civica di Lonato del Garda si gode una vista incantevole su tutta la città ed in modo particolare sulla Rocca Viscontea e sulla cupola della Basilica di San Giovanni Battista: per cui anche se arriverete in cima con il fiatone dopo i 150 scalini, vi assicuro che ne vale la pena.

cosa vedere a lonato del garda

 

4. BASILICA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

La Basilica di San Giovanni Battista si trova in Via Tarello, in pieno centro storico di Lonato del Garda, e si impone in modo dominante tra gli edifici circostanti grazie alla sua imponente facciata e alla magnifica cupola, che raggiunge un'altezza di 60 m. É il principale luogo di culto cattolico di Lonato del Garda ed è stata elevata al titolo di Basilica Minore nel 1980 da Papa Giovanni Paolo II. La prima costruzione risale al XIV ma quella che vediamo oggi è in realtà la terza chiesa costruita sullo stesso luogo, l'ultima delle quali è stata completata intorno al 1780 dopo la morte del suo architetto lonatese Paolo Soratini nel 1762. Sulla porta della sacrestia è presente un suo ritratto. La Basilica di San Giovanni Battista è un classico esempio di architettura barocca ed è a croce latina; la facciata è scandita da colonne e ornata da 4 statue raffiguranti (da destra a sinistra) Santa Caterina d'Alessandria, San Zeno, Sant'Annone e Santa Barbara. Sopra il finestrone si trova lo stemma del Comune di Lonato che ha voluto la costruzione della basilica: un leone rampante con due chiavi e tre gigli. All'interno della basilica si trovano 13 altari decorati con affreschi, sculture e magnifiche pale all'altare, una delle quali rappresenta San Giovanni Battista e Gesù davanti alla folla. Anche l'interno della cupola è affrescato con scene tratte dall'Antico e dal Nuovo Testamento e con i ritratti dei quattro evangelisti. Uno dei dipinti più belli è quello che raffigura l'Ascensione al cielo della Vergine Maria. Molto caratteristico è anche il fonte battesimale in marmo bianco, circondato dalle statue di San Giovanni e San Zeno. La Basilica è quasi sempre aperta tutti i giorni per le visite tranne durante le funzioni liturgiche e nella fascia orario di mezzogiorno. Vi assicuro che merita una visita perchè gli interni tutti affrescati e la cupola sono davvero molto affascinanti. 

cosa vedere a lonato del garda

cosa vedere a lonato del garda

 

5. PIAZZA DEL COMUNE

Non molto lontano dalla Basilica di San Giovanni Battista si trova la Piazza del Comune, meglio conosciuta come Piazza Martiri della Libertà: è la piazza principale di Lonato del Garda dove si trovano il Monumento ai Caduti della prima Guerra Mondiale e la Colonna con il Leone di San Marco, simbolo della Serenissima Repubblica di Venezia che governò Lonato del Garda per oltre 350 anni. Nella piazza sono appuntamenti fissi il mercato settimanale del giovedì e il mercatino dell'antiquariato ogni terza domenica del mese. Sulla Piazza del Comune si affaccia il Palazzo del Municipio al cui piano terra si trova l'Ufficio del Turismo di Lonato del Garda: è aperto tutti i giorni nei mesi estivi dalle h 10.00 alle h 16.00. Presso l'Ufficio del Turismo è possibile ricevere informazioni, brochure, conoscere eventi e sagre in programma e, lasciando un documento di identità come cauzione, è possibile noleggiare gratuitamente un'audioguida con le descrizioni dei principali monumenti del centro storico di Lonato del Garda.

 cosa vedere a lonato del garda

Articolo redatto in collaborazione con @fondazioneugodacomo. Se questo articolo ti è piaciuto o ti è stato utile, puoi mandarmi un feedback personale all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., lasciarmi un commento attraverso l'apposito box qui sotto o condividere l'articolo sulle tue pagine social tramite i bottoni presenti a fondo pagina (magari a qualche tuo amico potrebbe essere utile). Ti ringrazio moltissimo!

Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Viaggia Con Alice Vieni A Conoscermi 400x400

Benvenuti in "Viaggia con Alice"!

Ogni viaggio è un racconto, vieni anche te alla scoperta del mondo!

Vieni a conoscermi!

Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Il Lago Maggiore
Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Tour
Viaggia Con Alice Collaborazioni Amazon
Viaggia Con Alice Collaborazioni Capitola
Viaggia Con Alice Collaborazioni Get Your Guide
Viaggia Con Alice Collaborazioni Civitatis

Viaggia con Alice - Ogni viaggio è un racconto!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti i testi pubblicati in questo blog e le fotografie sono coperti da copyright, tutti i diritti sono riservati. Alcune immagini utilizzate in questo blog provengono dal web, se dovessero, in qualsiasi modo, ledere il diritto d’autore, previa comunicazione, verranno subito rimosse.

viaggiaconalice@gmail.com