Cosa vedere a Mosca

 cosa vedere a mosca

Mosca è una città davvero ricca di posti da vedere. Quando si pensa alla capitale russa le prime cose che ci vengono in mente sono di sicuro il Cremlino e la Piazza Rossa. Oltre a questi luoghi che sono sicuramente il simbolo politico e storico della città, vi è tantissimo altro da vedere a Mosca: musei, cattedrali, gallerie d'arte, immense aree verdi, grattacieli panoramici, edifici sovietici (le cosiddette Sette Sorelle di Stalin) e tante altre attrazioni turistiche che sono sparse in tutta la città. Sicuramente per organizzare al meglio il vostro tempo di permanenza a Mosca, occorre stilare prima un elenco delle cose da vedere, un itinerario di viaggio (io ve lo consiglio sempre e non me lo faccio mai mancare!).

 mosca russia

Tutto dipende da quanti giorni avete a disposizione nella capitale russa. Credo che in 5 giorni riuscirete tranquillamente a girare le principali attrazioni, se poi avete a disposizione una settimana meglio ancora in quanto potrete girare Mosca con più calma, fermarvi per un pic-nic in uno dei principali parchi o concedervi un giro in bicicletta lungo il fiume Moscova: questo vi permetterà di assaporare meglio l'atmosfera della capitale russa. Se poi avete a disposizione 10 giorni, quello che vi consiglio è di visitare sia Mosca che San Pietroburgo. Le due metropoli sono raggiungibili con 3 h di treno veloce o in alternativa potrete usufruire di un volo interno. Bisogna considerare anche la stagione di visita: in inverno Mosca è una città molto fredda e quasi sempre ricoperta di neve per cui alcune attività all'aperto sono da escludersi, mentre in estate sicuramente le aree verdi e il lungofiume sono molto più vivibili per le piacevoli temperature.

 mosca russia

Ho pensato di organizzare questa sezione della mini guida di Mosca in modo diverso: non ci sarà un semplice elenco delle cose da vedere a Mosca ma ho raggruppato le diverse attrazioni da vedere all'interno di più giornate. A seconda che voi abbiate a disposizione 1, 2, 3, 4, o 5 giorni, avrete la possibilità di organizzare al meglio il vostro itinerario. Ho organizzato l'itinerario con un criterio di priorità, ovvero sono partita in ordine di importanza dalle attrazioni principali che assolutamente non vanno perse se ci si reca in visita alla capitale, passando poi alle mete più particolari fuori città. Potete visitare in autonomia tutte le attrazioni e i monumenti elencati oppure, se siete ala ricerca di tour privati guidati, vi consiglio di appoggiarvi alle proposte di visita guidata organizzate in loco oppure al seguente link.

 mosca russia

 

1° GIORNO: PIAZZA ROSSA E CATTEDRALE DI SAN BASILIO

Una delle attrazioni principali da vedere a Mosca è proprio la Piazza Rossa: è qui che vi consiglio di iniziare il vostro tour della capitale russa e ne resterete sicuramente sbalorditi. La piazza è lunga 330 m e larga 70 m per una superficie complessiva di più di 23.000 m². Nel weekend è molto affollata mentre in settimana è più vivibile e sicuramente potrete scattare fotografie con meno turisti in giro. Entrate nella Piazza Rossa da nord, dalla Porta della Resurrezione contraddistinta da due torri rosse sormontate da guglie verdi. Questa porta venne costruita nel 1680 ma poi distrutta da Stalin in quanto ostacolo alle parate e alle manifestazioni di partito; quella che vedete oggi è una ricostruzione in copia perfetta del 1995. Dalla Piazza Rossa è possibile accedere a diversi edifici di grande pregio. Partiamo dalla Cattedrale di Kazan (ingresso gratuito) dalle pareti color rosa acceso: per due secoli ha custodito l'icona della Madonna di Kazan. Anch'essa fu abbattuta insieme alla Porta della Resurrezione e quella che si vede oggi è una copia eretta nel 1993. Troviamo poi il Mausoleo di Lenin dove si trova sepolto uno dei principali leader politici della storia della Russia. L'ingresso è gratuito ma occorre molta pazienza: molti sono i visitatori che accorrono ogni giorno davanti all'edificio per rendere omaggio al corpo mummificato di Lenin, per cui si creano spesso lunghe file (l'ingresso è all'angolo occidentale della piazza, vicino all'ingresso dei Giardini Aleksandrovsky). Considerate inoltre che il Mausoleo è aperto dalle h 10.00 alle h 13.00 solo il martedì, il mercoledì il giovedì e il sabato. 

 piazza rossa mosca

cattedrale kazan mosca

Molto più piacevole è la visita ai Magazzini GUM, la cui facciata occupa ben 240 m del lato nord-orientale della Piazza Rossa, di fronte al Mausoleo. Si tratta di una storica galleria commerciale che ospita negozi e ristoranti di gran classe, articolati su tre livelli. Gli interni sembrano riprodurre le vie di una cittadina di mare con lampioni, panche e alberi in fiore sparsi ad ogni angolo. Completa la struttura il tetto trasparente. Oltre a passeggiare per negozi all'interno dei Magazzini GUM, vi consiglio di provare il gelato in uno dei piccoli chioschi all'interno: assaggiate quello alla vaniglia, è il migliore, e costa 100 rubli (poco più di 1€) a cono. Di fronte ai magazzini ma verso sud, si trova la Torre-Porta del Salvatore, l'uscita ufficiale del Cremlino sulla Piazza Rossa, risalente al 1491. L'attuale orologio fu installato nel 1850 e, con le sue lancette di 3 m e 25 t ciascuna, occupa tre dei 10 livelli della torre. 

 magazzini gum mosca

Ma la meraviglia più affascinante di tutta la Piazza Rossa è la bellissima Cattedrale di San Basilio, posta all'estremità meridionale. La Cattedrale, il cui nome originario è Chiesa dell'Intercessione, venne fatta costruire da Ivan il Terribile per celebrare la sua conquista del Kazan, avvenuta nel giorno dell'Intercessione del 1552. La struttura esterna è stupenda, un tripudio di forme, motivi e colori la cui apparente anarchia nasconde però una planimetria interna molto particolare basata su 8 cappelle principali poste attorno a quella centrale (con cupola e campanile più alti) dedicata all'Intercessione della Santa Madre di Dio. In origine tutte le cupole erano verdi ed acquisirono colore nel corso dei restauri del Settecento. La Cattedrale di San Basilio è visitabile all'interno al costo di 700 rubli (circa 10 €) dal 1/09 al 14/05 e di 1000 rubli (14 €) dal 15/05 al 31/08. Al costo di 500 rubli è disponibile una audioguida sulle sale interne. L'edificio è aperto tutti i giorni dalle h 10.00 alle h 18.00. Di fronte all'ingresso, in un giardino, si trova una statua di bronzo in onore di Dimitri Pozharski e Kuzma Minin, i quali riunirono volontari per l’esercito che lottarono contro gli invasori polacchi durante il Periodo dei Torbidi (tra il 1598 e il 1613).

 cattedrale san basilio mosca

cattedrale san basilio mosca

Usciti dalla Cattedrale, concedetevi una passeggiata sulle rive della Moscova presso il Parco Zaryadye, il primo parco di Mosca realizzato negli ultimi anni '50, famoso per il suo concetto di "wild urbanism". Qui, oltre a ristoranti e musei, troverete un ponte di osservazione sospeso a V sul fiume. Se avanzate tempo, potete inserire anche una passeggiata sull'isola Bolotny, l'isola artificiale di Mosca, creata tra il fiume Moscova e il Vodootvodny Canal, raggiungibile attraverso un ponte direttamente dalla Pizza Rossa. L'isola rappresenta un pò il lato hipster di Mosca. Sulla punta si trova la statua gigante di Pietro il Grande sulla prua di un veliero che sembra voler solcare la Moscova. Tra le cose da non perdere vi è una ex la fabbrica di cioccolato che, dal 1867 al 2000, ha prodotto il miglior cioccolato della Russia, ufficialmente fornito alla corte imperiale. Oggi il complesso archeologico-industriale di mattoni rossi è stato trasformato in un art-world hotspot, uno spazio creativo tra i più vivi della città. Se invece dalla Cattedrale di San Basilio vi spostate verso nord, non perdetevi il Teatro Bolshoi, uno dei luoghi più romantici per trascorrere una serata moscovita tra opere e balletti.

isola di mosca

teatro bolshoi mosca

 

2° GIORNO: CREMLINO e CATTEDRALE DI CRISTO SALVATORE

Per la visita del Cremlino, vi consiglio di calcolare una mezza giornata abbondante. Il Cremlino è infatti uno dei luoghi più importanti di Mosca, il centro del potere politico in quanto sede ufficiale del presidente russo (seppur lo stesso non viva qui). Il termine russo sta ad indicare una cittadella fortificata estesa su 27 ettari, circondata in questo caso da una lunga cinta muraria in mattoni rossi. All'interno delle mura del Cremlino spiccano torri e porte d'ingresso come la Torre Kutafya, l'ingresso principale per i visitatori, situato all'interno dei Giardini Aleksandrovsky, o la Torre della Trinità. Solo una parte è accessibile ai turisti. All'interno del Cremlino sono tante le cose da visitare, ma ricordate che il giorno di chiusura è il giovedì. Nelle restanti giornate è aperto dalle h 10.00 alle h 17.00 (le biglietterie aprono e chiudono mezz'ora prima). I biglietti sono acquistabili in loco presso le biglietterie poste in prossimità della Torre Kutafya oppure online sul sito del Cremlino (in tal caso è richiesto il pagamento anticipato). Vi consiglio di prenotare i biglietti online in quanto gli accessi ai vari musei interni avvengono in fasce orarie precise e sono a numero chiuso. Se aspettate di acquistare i biglietti in loco, spesso rischiate di non trovare più posti liberi soprattutto nei mesi di maggior afflusso turistico. 

 cremlino mosca

cremlino mosca

Le sezioni da vedere sono molte alle quali corrispondono biglietti diversi. Vi consiglio di partire con la visita dell'Armeria, il principale museo russo. Fu fondata nel 1511 da Basilio III come officina e deposito di armi e oggi ospita una delle collezioni più rinomate di carrozze, abiti, gioielli, argenteria e armi appartenute ai sovrani russi. Il prezzo d'ingresso è di 1000 rubli (14 €) comprensivi di un'audioguida multilingua della durata di 1h. Gli ingressi sono possibili alle 10.00, 12.00, 14.30 e 16.30. Se prenotate online, dovete comunque presentarvi alle biglietterie a ritirare i biglietti cartacei almeno 30 min prima dell'orario di visita indicato. Insieme all'Armeria, se volete è possibile visitare anche il Fondo dei Diamanti, un'altra esposizione di tesori preziosi come gemme e gioielli risalenti al 1719, quando Pietro il Grande creò il tesoro della Corona. Il biglietto è acquistabile solo in loco nei pressi dell'Armeria al costo di 500 rubli (7 €). Questi due musei richiedono almeno un paio di ore di visita: ricordatevi che al loro interno non è consentito fare fotografie. 

 armeria cremlino mosca

Un altro biglietto è richiesto invece per la visita della Piazza delle Cattedrali, un complesso monumentale che ospita meravigliose cattedrali dalle cupole dorate dove un tempo aveva sede la Chiesa russo-ortodossa. Il biglietto d'ingresso è acquistabile online al costo di 700 rubli (10 €), ma con 1000 rubli (14 €) avrete anche un'audioguida della durata di 1 h (il suo utilizzo è concesso per un massimo 2 h, terminate le quali occorre riconsegnarla all'ufficio della biglietteria). L'ingresso è possibile alle 10.00, 12.00, 14.30 e 16.30; per la visita completa calcolate almeno 2 h. Nella Piazza delle Cattedrali è consentito fare fotografie ma non all'interno di ciascuna delle 3 Cattedrali visitabili che sono: la Cattedrale dell'Assunzione, la Cattedrale dell'Arcangelo e la Cattedrale dell'Annunciazione. All'esterno sono davvero affascinanti con le loro cupole luccicanti e all'interno sono ricche di iconostasi di grande pregio. Sempre nella piazza si trovano anche il Palazzo del Patriarca, sede di mostre temporanee, il Campanile di Ivan il Terribile, lo Zar dei Cannoni e la Zarina delle Campane. Ogni sabato, da aprile ad ottobre, nella Piazza delle Cattedrali alle h 12.00 il Reggimento Presidenziale sfila in alta uniforme per una parata solenne; ecco perchè il sabato è una delle date più richieste per le visite della piazza. Ricordatevi che all'interno del Cremlino non ci sono bar e ristoranti per mangiare e che un volta usciti non è più possibile rientrare. Per questo organizzate al meglio la vostra giornata, pianificando le visite ai diversi orari disponibili. 

 piazza delle cattedrali cremlino mosca

piazza delle cattedrali cremlino mosca

Usciti dal palazzo del Cremlino e completate le visite dello stesso, fate un salto alla Tomba del Milite Ignoto, lungo i Giardini Aleksandrovsky. Il monumento è dedicato ai soldati sovietici caduti nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Ogni ora viene effettuato il cambio dei due soldati di guardia. Da qui spostatevi poi verso la Cattedrale di Cristo Salvatore, a pochi km a ovest del Cremlino. É stata completata nel 1997 per festeggiare l'850° anniversario della fondazione di Mosca e sorge sul sito di una chiesa simile ma più antica costruita nell'Ottocento e poi abbattuta da Stalin che voleva sostituirla con un Palazzo dei Soviet alto 315 m. Per circa 50 anni il sito ospitò la piscina più grande del mondo. Le foto migliori alla cattedrale sono fatte dal ponte pedonale Patriarshy, che arriva sul retro dell'edificio. L'ingresso principale è posto dal lato opposto ed è gratuito (all'interno non sono permesse le foto). 
tomba milite ignoto mosca

cattedrale cristo salvatore mosca

A questo punto non vi resta che fare un giro ad Arbat, il quartiere più noto e frequentato di Mosca che da il nome a due strade, Ulitsa Arbat e Ulitsa Novy Arbat, che si incontrano alla relativa fermata della metropolitana. La prima è una via storica pedonale con bei caffè, negozi di souvenir e tantissimi pittori, artisti di strada e musicisti. Alla fine della via c’è il mastodontico palazzo del Ministero degli Affari Esteri (lo vedete nella foto qui ↓ sotto), una delle Sette Sorelle fatte costruire da Stalin (si tratta di un gruppo di edifici voluti da Stalin nel 1947 per celebrare gli 800 anni della fondazione di Mosca). Ulitsa Novy Arbat è invece un viale a quattro corsie su cui schizzano numerose automobili e su cui si affacciano imponenti palazzi. Sui marciapiedi si affacciano numerosi ristoranti, fast food, negozi, centri commerciali e cinema: un luogo piacevole per fare un aperitivo e per immergersi nella Mosca dei giovani moscoviti.

 ministero affari esteri mosca

 

GIORNO 3: MOSCOW CITY

Prendete la metropolitana (fino alla fermata Vistavochnaya sulla linea 4 azzurra) e allontanatevi dal centro storico della città, per raggiungere Moscow City, il quartiere moderno nonché il centro internazionale degli affari di Mosca, affacciato sul fiume Moscova. Questo è il futuro di Mosca: qui si trovano grattacieli e alti palazzi moderni, costruiti a partire da un progetto ideato dal Governo di Mosca approvato nel 1992. Non mancano centri commerciali, negozi di ogni tipo, ristoranti, banche, centri finanziari e sale conferenze.

 moscow city mosca

La principale attrazione turistica è rappresentata dalla piattaforma panoramica posta all'89esimo piano della Torre della Federazione, il secondo grattacielo più alto d'Europa che raggiunge un'altezza complessiva di 374 m. É stato completato nel 2016. La piattaforma di osservazione è chiamata Panorama 360 proprio perchè offre una visione a 360° sulla città, distribuendosi su una superficie di 1500 m². É raggiungibile mediante un ascensore che viaggia alla velocità di 8 m/s, è accessibile anche per i visitatori su sedia a rotelle e offre un ristorante/bar e un negozio di souvenir. Panorama 360 è aperta tutti i giorni dalle h 10.00 alle h 22.00 (il sabato e la domenica fino alle h 23.00). I biglietti sono acquistabili in loco alla biglietteria posta al secondo piano dell'Afimall City (il nucleo centrale di Moscow City) oppure online al seguente link con uno sconto del 10%. Per gli acquisti online è possibile scegliere tra un biglietto ad orario aperto (1200 rubli = 16,50 €) oppure riservato al mattino con accesso obbligatorio consentito solo tra le h 10.00 e le h 12.30 (800 rubli = 11€). Nel prezzo del biglietto è compreso non solo l'ingresso, ma anche la visione di alcune proiezioni video in 3D della storia di Mosca, una foto ricordo in omaggio e soprattutto la visita alla fabbrica di gelato "Chistaya Liniya" con la possibilità di consumare un quantitativo di coni gelato illimitati al gusto crema di fiordilatte. Infatti all'89esimo piano della Torre della Federazione si trova la fabbrica di gelato più alta al mondo. Qui vengono anche organizzati dei laboratori creativi per bambini.

 pnr360 federation tower mosca

gelato pnr360 mosca

Terminata la visita di Moscow City, spostatevi sulla sponda opposta della Moscova attraverso il ponte pedonale Bagration, un ponte coperto e occupato di negozi e bar. Costeggiate tutta la Moscova verso est per 2 km fino a raggiungere il monumentale Hotel Ucraina, oggi noto come Hotel Radisson Royal. Si tratta di un edificio di stampo sovietico, un'altra delle Sette Sorelle di Stalin. Soggiornare in questo lussuoso hotel 5 stelle ha il suo prezzo. L'hotel è alto 198 m con 34 piani: offre 500 camere, 38 appartamenti e una piscina olimpionica. Al 33esimo piano si trova una piattaforma panoramica la cui entrata è gratuita per i clienti dell'hotel e per i possessori della Mosca City Pass. In alternativa l'accesso è consentito al costo di 1000 rubli (14 €) con bevanda analcolica inclusa. Una cosa che vi consiglio di fare all'Hotel Ucraina è di entrare nella hall e di raggiungere il Diorama, un bellissimo modellino panoramico di Mosca creato nel 1977 su un'area di 98 m². Tramite delle cuffie, è possibile ascoltare la storia del modellino e della città di Mosca.

 hotel ucraina mosca

Nel pomeriggio, concedetevi una rilassante crociera sul fiume Moscova, scegliendo quella più di vostro gradimento tra le tante proposte offerte dalla compagnia di navigazione Flotilla Radisson Royal Moscow. I biglietti sono acquistabili in loco presso le biglietterie oppure online, procedura altamente consigliata soprattutto nei mesi di maggior affluenza turistica perchè le imbarcazioni hanno un numero limitato di posti. I biglietti sono disponibili fino ad esaurimento posti. Come potete vedere, accedendo al menù principale del sito internet di riferimento e cliccando sulla scritta "Buy ticket", le tipologie di crociera sono molte, con prezzi diversi che variano in base al tipo di servizio offerto e all'imbarcazione scelta. Occorre selezionare una data e un orario di partenza, scegliendo tra i due porti di imbarco disponibili, il Gorky Park o l'Hotel Ucraina. I biglietti online vengono pagati in anticipo con carta di credito e vengono inviati via mail. Occorre poi presentarsi all'imbarco almeno 30 min prima della partenza. La crociera ha una durata di 3 h con un percorso circolare lungo la Moscova che permette di vedere i principali luoghi turistici e storici della città, arrivando fino alla Piazza Rossa. Nella stagione calda, sono agibili anche i posti all'aperto e durante tutta la navigazione è disponibile un servizio bar e ristorante con proposte ottime e molto invitanti. Una crociera lungo la Moscova è un modo rilassante per scoprire Mosca da una prospettiva diversa. In alterativa è possibile acquistare anche uno dei tour che comprendono, oltre alla crociera sul fiume, esperienze particolari con cena e musica per tutta la serata. 

 crociera mosca mosca

crociera moscova mosca

 

GIORNO 4: NOVODEVICHY E KOLOMENSKOE

Come prima tappa della giornata, vi consiglio di visitare l'Università Statale di Mosca scendendo con la metropolitana alla fermata Universitet della linea 1 rossa. Qui avrete modo di ammirare dall'esterno questa università, un'altra delle Sette Sorelle di Stalin, realizzata dai condannati al lavori forzati dal 1949 al 1953. L'edificio vanta 36 piani e la stella lucente che svetta sulla cima della guglia pare che pesi 12 t. Stiamo parlando della più importante università della Russia, fondata nel 1755, capace di accogliere 47.000 studenti a fronte di un corpo docenti di 5500 persone. Arrivando con la metropolitana, vi troverete a costeggiare il parco situato al lato est dell'edificio. Vi consiglio di passeggiare fino alla parete frontale dove si trova l'ingresso principale (l'edificio non è aperto al pubblico). Da qui, passeggiando tra le aiuole e le fontane del parco situato di fronte all'Università, potrete raggiungere la Collina dei Passeri o Sparrow Hills (circa 3 km in totale dalla fermata metropolitana Universitet). Di passeri non ce ne sono poi così tanti, ma di sicuro da questa terrazza panoramica si può godere di una meravigliosa vista su tutta Mosca. 

 università statale di mosca

La tappa successiva è rappresentata dal Convento e dal Cimitero di Novodevichy che potete raggiungere in due modi diversi: in metropolitana, tornando a piedi per altri 3 km alla fermata Universitet e percorrendo due fermate  sulla linea 1 rossa della metropolitana fino alla stazione di Sportivnaya, oppure a piedi per un percorso di circa altri 3 km. In questo secondo caso però occorre prendere un'ovovia per attraversare il fiume Moscova: l'ovovia parte dalla Collina dei Passeri e arriva fino al piazzale dello Stadio Luzniki, la grande arena sportiva del complesso Olimpico. Il costo del viaggio in ovovia varia dai 100 ai 400 rubli a tratta in base al giorno della settimana.

 collina dei passeri mosca

Una volta raggiunto Novodevichy, potrete scegliere se partire con la visita del Convento o del Cimitero. Il Convento di Novodevichy (letteralmente il "Convento delle Nuove Vergini") fu fondato nel 1524 dal Gran principe Basilio III per celebrare la conquista di Smolensk. Nel 2014 è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. Il Convento si inserisce all'interno di un parco circondato da mura che ospitano diversi edifici tra cui il principale è di sicuro la bianca Cattedrale di Smolensk, costruita per ospitare la preziosa icona della Nostra Signora di Smolensk. Dall'esterno, ciò che più risalta di questi edifici sono il rosso e il bianco delle pareti e l'oro delle cupole e del campanile principale; all'interno invece spiccano le numerose iconostasi. Di fronte al convento si trova un piccolo laghetto che si narra abbia ispirato il compositore Tchaikovsky nel Lago dei Cigni. L'ingresso al convento costa 300 rubli e permette di visitare anche il vicino Cimitero di Novodevichy, dove riposano grandi protagonisti del mondo della politica e della cultura russa.

 convento novodevichy mosca

Per il resto della giornata vi consiglio di visitare un altro incantevole parco di 4 kmq, situato sempre fuori dal centro città lungo un'ansa della Moscova: si tratta del parco di Kolomenskoe, un'antica residenza reale di campagna dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. É facilmente raggiungibile con la linea 2 verde della metropolitana: potete scendere alla fermata di Kolomenskaya e attraversare l'interno parco fino alla fermata successiva di Kashirskaya. Oggi la tenuta reale ospita chiese, portoni monumentali ed edifici di grande pregio oltre ad un'enorme piantagione di mele. Attraverso la Porta del Salvatore si entra nel parco per raggiungere la Chiesa di Nostra Signora di Kazan, caratterizzata dalle pareti bianche e dalle cupole azzurre. Di fronte alla chiesa di trova il sito dove sorgeva il palazzo di legno dello Zar Alessio, costruito a metà del XVII secolo e definita "l'ottava meraviglia del mondo". Era interamente costruito in legno senza l'utilizzo di un chiodo. Il palazzo tuttavia venne abbandonato e cadde in rovina, per poi essere demolito nel 1768 da Caterina la Grande.

 palazzo di legno zar alessio mosca

A poca distanza se ne può ammirare una copia, visitabile all'interno al costo di 400 rubli (5,50 €) tutti i giorni tranne il lunedì dalle h 10.00 alle h 18.00. L'edificio più bello del parco di Kolomenskoe è sicuramente la Chiesa dell'Ascensione, dallo stile tipicamente russo. Venne costruita tra il 1530 e il 1532 per il Gran principe Basilio III per celebrare la nascita del suo erede Ivan il Terribile. La chiesa di colore bianco domina la collina del parco affacciandosi sulla Moscova: è aperta tutti i giorni tranne il lunedì ad ingresso gratuito dalle h 10.00 alle h 18.00. Attorno alla chiesa si trovano il Campanile di San Giorgio e una torre del XVII secolo. Procedendo di altri 300 m verso sud-ovest di raggiunge, oltre il canale, la Chiesa di San Giovanni Battista, costruita in onore di Ivan il Terribile nel 1550. 

 chiesa dell'ascensione kolomenskoe mosca

parco kolomenskoe mosca

 

GIORNO 5: IZMAILOVO E LA METROPOLITANA

Il quartiere di Izmailovo è posto fuori città; quindi anche in questo caso è necessario muoversi in metropolitana lungo la linea 3 blu fino alla fermata di Partzanskaya. A pochi passi a piedi dalla stazione si trova il mercato di Izmailovo e il vicino Cremlino di Izmailovo. Il mercato rappresenta il posto giusto dove acquistare souvenir russi a prezzi convenienti come matriosche, uniformi militari, colbacchi, sciarpe e giacche di pelo (e intendo di vero pelo!!), cimeli sovietici e regalini di ogni tipo. Qui è importante saper contrattare il prezzo per riuscire ad ottenere sconti. Tutte le bancarelle accettano pagamenti in contanti (sia in rubli russi che in euro) che con carta di credito. Oltre a questo mercato delle pulci all'aperto, al secondo piano degli edifici in legno che circondano l'area con le bancarelle, si trovano i migliori negozi di antiquariato tecnicamente aperti tutti i giorni anche se di fatto i venditori sono spesso presenti solo nei fine settimana. Il mercato è molto ampio, c'è davvero da perdersi in quanto si estende sia sul lato destro del Cremlino che in tutta la parte posteriore dello stesso.

 mercato izmailovo mosca

Accanto al mercato di Izmailovo si trova il Cremlino di Izmailovo, una struttura molto colorata e pittoresca realizzata come una riproduzione del Cremlino di Mosca. Sembra quasi un parco a tema! La corte interna è circondata da mura e torri colorate e ospita negozi, ristoranti, una chiesetta ortodossa in legno, laboratori, botteghe artigiane e molti musei. É consigliabile visitare Izmailovo nei weekend perchè in settimana può capitare che alcuni musei o botteghe siano chiusi. Tra i musei da visitare vi consiglio il Museo della Storia della Vodka, il Museo delle Armi, il Museo dei Giocattoli, il Museo del Pane o del Cioccolato oppure andate a visitare la Capanna della Strega Baba Yaga, scoprendo quale pozione magica sta preparando! Soprattutto nei mesi estivi vengono organizzati dei laboratori artigianali in cui viene mostrata la lavorazione della ceramica e la preparazione del pane fatto in casa.

 cremlino di izmailovo mosca

cremlino di izmailovo mosca

Anche il Museo della Storia della Vodka è un classico per i visitatori che giungono a Mosca. Permette di ripercorrere la storia di questa bevanda alcolica tipica della Russia, le problematiche incontrate nella sua produzione e vendita, ammirando da vicino le collezioni di bottiglie che hanno segnato la storia. L'ingresso costa 250 rubli, circa 4 € (con un supplemento di 150 rubli per poter fare le foto all'interno e di altri 150 per avere l'audioguida, ma non sono sicura che sia disponibile anche in italiano). Al termine della visita è possibile degustare diverse tipologie di vodka al costo di 150 rubli. 

 museo storia della vodka mosca

Terminata la visita al Cremlino di Izmailovo e ultimati gli acquisti al mercato, sono 2 le proposte che vi consiglio per completare la giornata:

1. Rientrare nel centro di Mosca percorrendo le principali stazioni storiche della metropolitana. La metropolitana di Mosca è una delle più belle al mondo con circa 200 stazioni, di cui una cinquantina considerate patrimonio culturale dello stato. Si tratta di veri e propri musei sotterranei di notevole interesse architettonico, con elementi di pregio come mosaicibassorilievistatuemarmi e lampadari. Anche in questo caso potete scegliere di eseguire il tour delle stazione della metropolitana in autonomia o accompagnati da una guida privata anche in lingua italiana. Altrimenti potete muovervi in autonomia tra le diverse stazioni: è necessario un solo biglietto della metropolitana (a patto che non usciate mai fino alla fine del percorso) per un tempo di almeno 1,5 h se volete vederle tutte. Partite dalla fermata di Komsomolskaya e scendete a Prospekt Mira, a Novoslobodskaya, Belorusskaya sulla linea 5 marrone. Da qui spostatevi verso il centro scendendo a Mayakovskaya, Teatralnaya, Ploshchad Revolyutsii. Meritano una visita anche le stazioni di Arbatskaya, Kievskaya e Park Pobedy. 

 metropolitana mosca

metropolitana mosca

2. Visitare il Bunker 42 di Stalin: si tratta del bunker fatto costruire nel corso della Guerra Fredda come luogo capace di sopportare un attacco nucleare e di controllare i missili. Si trova nel quartiere moscovita di Taganskaya circa 65 m sotto terra e garantiva anche l'accesso a due stazioni metro nel caso in cui bisognasse fuggire. Il luogo è stato messo all'asta e attualmente dei privati l’hanno trasformato nel Museo della Guerra Fredda. Il bunker è aperto dalle h 10.00 alle h 20.00: l'accesso avviene solo attraverso dei tour guidati di un paio di ore in lingua inglese prenotabili in loco al costo di almeno 1800 rubli (25 €). Altrimenti per la visita vi consiglio di affidarvi al tour guidato privato in lingua italiana organizzato da Get Your Guide; potete visualizzare l'offerta cliccando sul seguente link.

 

ALTRI LUOGHI DA NON PERDERE 

Se avete a disposizione un sesto giorno in più per visitare la città di Mosca, ecco alcuni luoghi che vale la pena visitare:

- PARCO GORKIJ (mezza giornata - fermata della metropolitana Oktyabrskaya all'incrocio della linea 5 marrone e della linea 6 arancio): uno degli angoli verdi più amati dai moscoviti per trovare rifugio dal trambusto cittadino. Il parco è affacciato direttamente sulle rive della Moscova ed è composto da giardini, boschi, laghi, parchi giochi per bambini, una spiaggia artificiale di sabbia chiamata Olive Beach, bar e ristoranti. Qui vengono anche organizzati eventi e mostre. È un ottimo luogo in cui rilassarsi, passeggiare o bere qualcosa: infatti nei weekend il parco è invaso da famiglie, gruppi di ragazzi, ballerini ma anche ciclisti e pattinatori che possono usufruire di un percorso di ben 16 km lungo il fiume. L’entrata al parco è gratuita e sono disponibili molte postazioni per il noleggio biciclette o monopattini. Il parco Gorkij è anche un buon posto per iniziare una crociera in barca sul fiume Moscova.

parco gorkij mosca

- SERGIEV POSAD (una giornata intera): se avete un'intera giornata a disposizione che vi avanza, vi consiglio di visitare una delle città dell'Anello d'Oro. L’Anello d’Oro della Russia è un itinerario che passa fra una serie di città di interesse turistico, situate a nordest di Mosca. Si tratta di cittadine medievali con monasteri, chiese, cattedrali e cremlini, alcuni dei quali dichiarati Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. Visitare tutte le città dell'Anello d'Oro può richiedere più di una settimana, perchè si va a toccare più di 8 città diverse con caratteristiche e monumenti particolari. La più vicina a Mosca (dista 75 km) è Sergiev Posad. Da Mosca vengono organizzate in giornata parecchie escursioni con tour guidati per raggiungere Sergiev Posad e per visitare il suo bellissimo Monastero della Trinità di San Sergio, il centro spirituale della chiesa ortodossa russa dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. In tal caso vi consiglio di prenotare al seguente link

sergiev posad mosca

- VDNKh (mezza giornata - fermata della metropolitana VDNKh sulla linea 6 arancio): con questa sigla si sta ad indicare il centro delle Esposizioni delle Conquiste dell'Economia Nazionale. Questo luogo è molto simile ad un parco a tema staliniano costituito da molti padiglioni dedicati a settori diversi nell'ambito della ricerca, della geologia e della cosmonautica. Qui si trova infatti il Museo dei Cosmonauti dove sono custoditi anche i reperti del primo razzo sovietico. Il museo è aperto da martedì alla domenica dalle h 11.00 alle h 19.00 al costo di 250 rubli (circa 4 €) con biglietti prenotabili anche online al seguente link. Nelle vicinanze della VDNKh si trovano anche i Giardini Botanici di Mosca e la Torre della Televisione di Ostankino, l'edificio più alto d'Europa con i suoi 540 m, realizzato nel 1967. La piattaforma panoramica posta a 337 m di altezza offre una veduta panoramica a 360° sulla città, con una sezione caratterizzata da pavimenti in vetro da brivido. Si può accedere alla torre solo partecipando alla visita guidata: i tour partono ogni ora e vanno prenotati in anticipo anche online al seguente link. La terrazza è aperta al pubblico tutti i giorni dalle h 10.00 alle h 22.00 (fino alle h 23.00 dal venerdì alla domenica): l'ingresso costa dai 1000 ai 1300 rubli a seconda del giorno e dell'orario di visita. 

Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Viaggia Con Alice Vieni A Conoscermi 400x400

Benvenuti in "Viaggia con Alice"!

Ogni viaggio è un racconto, vieni anche te alla scoperta del mondo!

Vieni a conoscermi!

Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Il Lago Maggiore
Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Tour
Viaggia Con Alice Collaborazioni Amazon
Viaggia Con Alice Collaborazioni Capitola
Viaggia Con Alice Collaborazioni Get Your Guide
Viaggia Con Alice Collaborazioni Civitatis

Viaggia con Alice - Ogni viaggio è un racconto!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti i testi pubblicati in questo blog e le fotografie sono coperti da copyright, tutti i diritti sono riservati. Alcune immagini utilizzate in questo blog provengono dal web, se dovessero, in qualsiasi modo, ledere il diritto d’autore, previa comunicazione, verranno subito rimosse.

viaggiaconalice@gmail.com