Cosa vedere a Liverpool

liverpool

Non immaginavo che nella città di Liverpool ci fossero così tante cose interessanti da vedere. Non so voi, ma io quando pensavo a Liverpool, mi veniva subito in mente la celebre squadra di calcio, il Liverpool Football Club, oppure l'intramontabile band inglese, quei quattro ragazzi di nome George, Paul, John e Ringo, ben più noti come The Beatles. Ma, oggi che ho visitato la città inglese in lungo e in largo, posso dirvi che a Liverpool le cose da vedere sono davvero tante e il turismo è in forte crescita.

Proprio per questo motivo ho pensato di scrivere un articolo in cui raccontarvi tutto quello che c'è da vedere a Liverpool; così se siete in viaggio alla scoperta di questa città inglese, riuscirete ad organizzare al meglio il vostro tempo.

 liverpool

LIVERPOOL si trova nel nord-ovest dell'Inghilterra e sorge nel punto in cui il fiume Mersey incontra il mare d'Irlanda (in linea d'aria, possiamo dire che si trova proprio di fronte a Dublino). É una delle città più importanti nel Regno Unito, lo è adesso ma lo è stata anche in passato, essendo uno dei principali porti mercantili di tutta l'Inghilterra da cui partivano navi dirette in tutto il mondo. Proprio per questo Liverpool ha un passato ricco di storia. Negli ultimi anni è stata notevolmente rivalorizzata grazie ad un processo di ristrutturazione di tutta la zona portuale dove un tempo salpavano i mercantili. Il suo patrimonio artistico le ha permesso di essere eletta Capitale Europea della Cultura nel 2008: la sua musica, le sue collezioni artistiche e i suoi musei l'hanno trasformata in un vibrante centro turistico e metropolitano. La città può inoltre contare su degli abitanti davvero unici, definiti Scousers: sono molto lontani dal classico stereotipo che ogni inglese si porta dietro, in quanto sono simpatici, socievoli, sempre pronti a trasformare ogni occasione in una vivace festa. Se siete diretti a Liverpool, sarete accolti a braccia aperte! Ed ora vado a presentarvi alcuni dei luoghi principali da non perdere se state pensando di organizzare un viaggio a Liverpool.

liverpool

 

1. ALBERT DOCK

L'ALBERT DOCK è il complesso architettonico di circa 3 ettari che sorge nell'area portuale di Liverpool, dove un tempo navi commerciali e imbarcazioni mercantili scaricavano e caricavano le loro merci. Venne inaugurato nel 1846 e venne realizzato con un metodo costruttivo rivoluzionario senza l'impiego di legno: rappresenta infatti il primo complesso della Gran Bretagna ad essere interamente realizzato in mattoni, ghisa e pietra, il che lo rendeva anche un perfetto magazzino antincendio. Nel corso della Seconda Guerra Mondiale è stato requisito dall'ammiraglio britannico come magazzino principale per rifornire le imbarcazioni militari. Al termine della guerra venne completamente abbandonato per poi essere riaperto al pubblico nel 1988 dal principe Carlo d'Inghilterra. Grazie ad un efficace progetto di riqualificazione, l'Albert Dock è stato oggi dichiarato Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

 albert dock liverpool

albert dock liverpool

É impossibile non notare la sua struttura composta da edifici squadrati di colore rosso che saltano all'occhio non appena si raggiunge la zona del porto. L'Albert Dock rappresenta oggi una delle principali attrazioni turistiche di Liverpool non solo perchè si trova in una posizione favorevole, affacciato sul fiume Mersey, ma soprattutto perchè ospita molti negozi, bar e alcuni musei, come la Tate Gallery, il Merseyside Maritime Museum, l'International Slavery Museum o il museo dedicato ai Beatles. Vediamo più nel dettaglio questi siti museali (tranne del museo dedicato ai Beatles di cui si parlerà al punto 3 "I LUOGHI DEI BEATLES").

 albert dock liverpool

Il Merseyside Maritime Museum racconta la storia del porto di Liverpool: qui trovano spazio modellini di nave in scala ridotta, imbarcazioni a grandezza naturale, mappe e disegni. Il museo è aperto tutti i giorni dalle h 10.00 alle h 17.00 ed è ad ingresso gratuito; al seguente link potrete trovare maggiori informazioni per organizzare al meglio la vostra visita. I piani dedicati alla visita sono diversi. Nel seminterrato si trova un'esposizione chiamata "Emigration to a New World" che  ripercorre la storia di nove milioni di emigranti e dei loro avventurosi viaggi verso il Nord America e l'Australia; i visitatori possono entrare nella ricostruzione dell'interno di una nave per capire meglio le condizioni in cui gli emigranti erano costretti a viaggiare. Al pianterreno del Merseyside Maritime Museum sono raccontate le storie delle grandi compagnie marittime che hanno fatto la storia del porto di Liverpool, mentre al primo piano quelle di tre celebri navi, il Titanic, il Lusitania e la Forgotten Empress, la cui storia è in qualche modo collegata al porto di Liverpool.

 albert dock liverpool

Oltre a questo museo, è possibile visitare anche la Tate Gallery, un'area espositiva che ospita opere artistiche realizzate nel periodo moderno e contemporaneo, dai primi del Novecento ai giorni nostri. É aperta tutti i giorni dalle h 10.00 alle h 17.00 ed è ad ingresso gratuito. Ospita spesso anche mostre ed eventi temporanei. Sul sito della Tate Gallery troverete maggiori informazioni a riguardo. Del Museo dei Beatles ne parlo più avanti, nella sezione dedicata ai luoghi dei Beatles, ma sempre all'Albert Dock è possibile visitare l'International Slavery Museum. L'ingresso è possibile tutti i giorni dalle h 10.00 alle h 17.00 ed è gratuito. Il museo si compone di tre gallerie principali che testimoniano la vita degli schiavi nell'Africa occidentale, toccando i temi della schiavitù e della continua lotta per la libertà. Si parla poi anche della schiavitù nei giorni moderni, analizzando i temi del razzismo e della discriminazione. Al seguente link potrete trovare maggiori informazioni.

 albert dock liverpool

albert dock liverpool

 

2. PIER HEAD

PIER HEAD è un'altra zona del porto di Liverpool, direttamente affacciata sul fiume Mersey, celebre in quasi ospita tre edifici davvero singolari, chiamati dai locali "Le Tre Grazie" (in inglese "The Three Graces"). Si tratta dei palazzi del Royal Liver Building, del Cunard Building e del Port of Liverpool Building. Il Royal Liver Building è alto 90 m ed è stato costruito tra il 1908 e il 1911, mescolando barocco, modernismo e stile bizantino, con l'obiettivo di ospitare la compagnia assicurativa Royal Liver Essurance. L'edificio si contraddistingue per la presenza di un orologio e di due torri gemellari sulle quali ci sono i Liver Birds, gli uccelli simbolo di Liverpool. La leggenda narra che se un giorno le due statue cadranno, anche Liverpool cadrà. Per lungo tempo è stato per un breve periodo l’edificio più alto d’Europa, per poi essere superato dalla Radio City Tower, costruita nel 1969 e alta 138 m (ai quali si vanno ad aggiungere i 10 m di antenna). Accanto al Royal Liver Building, si trova il Cunard Building, costruito tra il 1914 e il 1918 per ospitare la sede della Compagnia di Navigazione Marittima Cunard Line, una delle più prestigiose. L'edificio ha la forma esterna allungata sul retro con gli arredi interni che ricordano quelli di una nave. La terza grazia è il Palazzo del Porto di Liverpool, costruito tra il 1903 e il 1907. L'edificio è stato il quartier generale del Mersey Docks and Harbour Board (MDHB) per 87 anni, dal 1907 al 1994, ed è realizzati in stile barocco edoardiano: è noto per la grande cupola che si trova in cima ed è alto 67 m. Come il vicino edificio Cunard, è conosciuto per i dettagli ornamentali e per i riferimenti marittimi e i costosi arredi decorativi.

 pier head liverpool

Nei pressi de Le Tre Grazie vi sono altri due musei che meritano di essere visitati: il Museum of Liverpool e il British Music Experience. Il British Music Experience sorge nei pressi del Cunard Building e racconta la storia della musica britannica attraverso costumi, strumenti, performance, cimeli e ricordi legati ai Beatles, a David Bowie, alle Spice Girls, ai Queen, agli Oasis e ai Rolling Stones. Nel Gibson Interactive Studio è anche possibile suonare chitarre, tastiere e batterie messe a disposizione dei visitatori. Un paradiso per gli amanti della musica inglese, disponibile solo da qualche anno. Il British Music Experience è aperto tutti i giorni dalle h 10.00 alle h 18.00 e il biglietto di ingresso è di 14 £. É consigliata la prenotazione online e, prenotando online, è possibile avere l'audioguida gratuita.

 pier head liverpool

pier head liverpool

Il Museum of Liverpool, sempre ospitato su Pier Head, racconta invece la storia della città di Liverpool. É stato inaugurato nel 2011 ed è aperto tutti i giorni dalle h 10.00 alle h 17.00 ad ingresso gratuito. Al costo di 1 £ è possibile acquistare una guida completa del museo in lingua inglese. Il Museum of Liverpool raccoglie oltre 6000 oggetti (abbiamo collezioni di costumi, oggetti di arte decorativa, collezioni entomologiche e botaniche, testimonianze orali e materiale archeologico e fotografico) che raccontano la storia della città e che sono distribuiti su tre piani espositivi. Le esposizioni sono suddivise in quattro temi principali come il Grande Porto, la Città Globale, la Repubblica Popolare e il Luogo Meraviglioso. Nel museo viene ospitata anche la Lion, la locomotiva a vapore protagonista del film The Titfield Thunderbolt, che da Manchester è stata trasferita a Liverpool. Un colosso davvero monumentale e splendido da ammirare. All'interno vengono allestite anche delle mostre temporanee come quella dal titolo Double Fantasy e dedicata a raccontare la storia di John Lennon e Yoko Ono. Il museo ospita anche Little Liverpool, una galleria per bambini sotto i sei anni, l'History Detectives, un'archeologia interattiva e centro di risorse storiche, un teatro da 180 posti per spettacoli comunitari e audiovisivi e alcune sale riunioni.

musuem of liverpool

 museum of liverpool

 

3. I LUOGHI DEI BEATLES

Quando si parla di Liverpool, la prima cosa che ci viene in mente sono proprio i BEATLES, la band inglese che ha scritto la storia della musica rock. Ecco perchè prima di partire per Liverpool, vi consiglio di preparare una bella playlist con le principali canzoni dei Beatles, così, quando sarate in città, potrete passeggiare tra le strade ascoltando le loro canzoni. Tutto a Liverpool parla dei Beatles: qui i Fab Four, i fantastici 4 John Lennon, Ringo Star, Paul McCartney e George Harrison, sono nati, cresciuti, hanno fondato il loro primo gruppo nel 1960 e, da quattro semplici amici che erano, hanno conquistato il mondo con la loro musica creando una vera e propria Beatlesmania. Ogni anno in città viene anche organizzata la Beatles Week con concerti, manifestazioni ed eventi a loro dedicati. Per scoprire i luoghi dei Beatles, partite dalla loro statua in bronzo che si trova a Pier Head, a Liverpool Waterfront, proprio di fronte alle Tre Grazie. La statua è stata realizzata nel 2015 dallo sculture Andy Edwards e donata alla città di Liverpool dal Cavern Club, il locale dove i Beatles iniziarono a suonare, in occasione del 50° anniversario della loro ultima esibizione avvenuta il 5 dicembre 1965. Qui non potete mancare di farvi un bel selfie con i mitici Fab 4!

 beatles liverpool

Un altro luogo significato è appunto il pub Cavern Club, situato al numero 10 di Mathew Street. All'epoca il pub non aveva una gran bella faccia: era un vecchio magazzino ortofrutticolo, utilizzato anche come rifugio antiaereo nel corso della guerra; era una sorta di cantina buia e umida che si raggiungeva tramite una ripida scala ed era priva di finestre e di impianti di areazione. Venne presto trasformata in un luogo più accogliente, capace di accogliere serate di musica jazz. Qui il 9 febbraio del 1961 esordirono i Beatles, che calcarono questo palcoscenico circa 300 volte, fino all'ultima esibizione. Oggi il locale originario non esiste più, venne demolito e fedelmente ricostruito negli anni Ottanta sempre nello stesso posto: una scala conduce ad un piccolo locale interno, costituito da 3 corsie separate da file di archi. Sulle pareti e sul soffitto non mancano quadri, fotografie, frasi di canzoni e scritte che ne ricordano il passato musicale; non mancano il bancone dove bere birra a non finire, il palco dove viene proposta musica rock per buona parte dell'orario di apertura e un piccolo settore dove poter acquistare qualche souvenir dei Beatles. Il muro esterno presenta una superficie in mattoni su cui si possono leggere 1801 nomi di artisti che nel tempo si sono esibiti nello storico locale. Il Cavern Club è aperto tutti i giorni dalle h 10.00 a mezzanotte e offre musica dal vivo a quasi tutte le ore. L'ingresso è solitamente gratuito in settimana, il giovedì e il venerdì è gratuito fino alle h 19.00 e nel weekend solo dalle h 10.00 alle h 12.00. Negli altri orari viene richiesto un piccolo supplemento all'ingresso ma per maggiori informazioni sui prezzi e sugli orari, vi consiglio di consultare il sito internet. Vengono spesso organizzati dei concerti o degli eventi in onore dei grandi artisti che hanno fatto la storia del Cavern Club: in tal caso i biglietti sono acquistabili anche online. Molti sono artisti locali e le band musicali in lista di attesa per potersi esibire sul palco del Cavern Club.

 the cavern club liverpool

the cavern club liverpool

Per rivivere la storia dei Fab 4, vi consiglio di visitare il museo dei Beatles, chiamato The Beatles Story e situato nell'Albert Dock. Il museo è aperto tutti i giorni dalle h 9.00 alle h 18.00 ma sono presenti delle aperture straordinarie o degli eventi speciali per cui vi consiglio di consultare gli orari sul sito web del museo. Il prezzo di ingresso per gli adulti è di 17 £ ed è compresa una audioguida disponibile in 12 lingue differenti. The Beatles Story racconta la storia di come quattro giovani ragazzi di Liverpool sono stati spinti verso le vette vertiginose della fama e della fortuna dai loro umili inizi d'infanzia. Vengono ricreati ambientazioni dei luoghi vissuti dai Beatles come Casbah, Mathew Street e The Cavern Club, vengono proposte mostre speciali, cimeli autentici e fotografie esclusive e di sottofondo non mancano le canzoni che più hanno contraddistinto la storia di questo gruppo rock. Al termine della visita, troverete il The Fab 4 Cafè e il The Fab 4 Store dove acquistare gadget di ogni tipo (ci sono anche delle riproduzioni in tutti i colori dei famosi occhiali a montatura rotonda di John Lennon, ma purtroppo non mi stavano granché!). 

the beatles story liverpool

the beatles story liverpool 

Ma nella città di Liverpool sono molti i luoghi che rimandano alla storia dei Fab 4. Se non avete voglia di cimentarvi con la guida sinistra e non avete a disposizione un'automobile, potete prendere parte ad un Magical Mystery Tour. A bordo di un autobus, verrete accompagnati a Penny Lane, la strada nota ai fan dei Beatles grazie all'omonima canzone, a Strawberry Fields, l'ex orfanotrofio nel quartiere di Woolton dove John era solito rifugiarsi, e alle case d’infanzia dei Fab 4. Invece il Beatles Childhood Homes tour vi porterà dentro le case di John Lennon, situata a Mendips, e di Paul McCartney, posta al numero 20 di Forthlin Road.

penny lane liverpool 

 

4. LE CATTEDRALI

Sono due le principali CATTEDRALI DI LIVERPOOL, situate alle due estremità opposte della stessa strada, Hope Street. Stiamo parlando della Grande Cattedrale Anglicana, considerata una delle più belle al mondo, progettata da Giles Gilbert Scott (tanto per intenderci, lo stesso che progettò la cabina telefonica inglese di colore rosso), e della Cattedrale Metropolitana di Cristo Re, dedicata al culto cattolico. In entrambe l'ingresso è gratuito, ma nel caso della Cattedrale Anglicana, vi consiglio di acquistare i biglietti per salire sulla cima della torre, alta più di 100 m, dalla quale di gode una vista mozzafiato sulla città. Per avere informazioni più precise sulla visita delle Cattedrali di Liverpool, vi consiglio di leggere l'articolo "Liverpool: visita alle Cattedrali".

 cattedrale liverpool

Non molto distante dalla Grande Cattedrale Anglicana si trova il quartiere di Chinatown di Liverpool, sede della più antica comunità cinese in Europa fondata nella seconda metà dell'Ottocento. Vale la pena farci una visita per ammirare il paifang presente in Nelson Street ovvero il caratteristico arco che funge da porta e segna l'ingresso nella comunità cinese. Si tratta di una struttura dagli spiccanti colori rosso, oro e giallo e dalle dimensioni davvero imponenti: con i suoi 13,5 m di altezza è l'arco più alto d'Europa nonchè il secondo più alto di qualsiasi comunità cinese al di fuori della Cina continentale. L'arco vanta 200 draghi scolpiti a mano di cui 188 ordinari e 12 in stato di gravidanza il cui significato è quello di simboleggiare la fortuna tra Shanghai e Liverpool.

 chinatown liverpool

 

5. CROCIERA SUL FIUME MERSEY

Una delle attività più divertenti da vivere a Liverpool, adatta per grandi e piccini, è di sicuro la CROCIERA SUL FIUME MERSEY a bordo dei Mersey Ferries, i classici battelli colorati che attraversano il fiume. C'è persino una canzone scritta da Gerry Marsden dal titolo "Ferry Cross the Mersey": la canzone fu registrata per la prima volta dalla band Gerry and the Pacemakers e pubblicato alla fine del 1964 nel Regno Unito e nel 1965 negli Stati Uniti. Qui si parla proprio del fiume Mersey e del traghetto che corre tra Liverpool e Birkenhead e Seacombe sul Wirral. La crociera sul fiume Mersey è molto rilassante e piacevole e permette di ammirare la città di Liverpool da una prospettiva molto originale. Non me la sono fatta mancare e mi è piaciuta moltissimo. La compagnia che organizza queste crociere si chiama proprio Mersey Ferries: come potrete notare sul sito internet, sono molto le proposte di navigazione offerte. La tipologia principale, nonchè la più scelta dai turisti in visita a Liverpool, è sicuramente il Daily River Explorer Cruise, disponibile per tutto l'anno.

 crociera fiume mersey liverpool

crociera fiume mersey liverpool

La crociera dura nel complesso 50 min toccando 3 diversi porti lungo il fiume Mersey: Liverpool's Pier Head, Seacombe e Woodside on the Wirral. Durante la navigazione, da un altoparlante una guida in lingua inglese racconta la storia di Liverpool e dei suoi porti e presenta tutte le principali attrazioni da visitare nella città. É possibile interrompere e riavviare il viaggio in qualsiasi terminal durante la giornata per le visite alle attrazioni lungo il fiume. Io vi consiglio di partire dal porto principale di Liverpool, il Pier Head Terminal, situato proprio di fronte alle Tre Grazie e al Museum of Liverpool. Le due fermate successive, raggiungibili in 20 minuti di navigazione, sono situate entrambe sulla sponda opposta del fiume Mersey, offrendo così una panoramica stupenda per poter scattare delle bellissime fotografie allo skyline di Liverpool. Nella mappa qui ↓ sotto sono indicati con dei puntini rossi i tre porti toccati dal battello durante la crociera sul fiume Mersey.

 fiume mersey liverpool

Ad ogni tappa è possibile visitare diverse attrazioni: a Seacombe troviamo il Spaceport, un'attrazione turistica che ha come tema principale lo spazio e il viaggio spaziale (è adatta ai visitatori di almeno 7 anni). Il museo è stato inaugurato nel 2005 dal presidente di Merseytravel Mark Dowd: una visita completa dura circa 2 h, compresa una mezz'ora necessaria per la visita nel planetario dello Spacedome che si trova al piano terra. Lo Spaceport è aperto dal martedì al venerdì dalle h 10.00 alle h 15.00 e nel weekend dalle h 10.00 alle h 17.00; il costo dell'ingresso è di 10 £ per gli adulti e 6,50 £ per i bambini fino ai 15 anni di età.

 spaceport liverpool

Al terminal successivo, a Woodside, si trova l'U-boat story, un museo dedicato al sottomarino tedesco U-534 in uso durante la Seconda Guerra Mondiale. l'U-534 è uno dei soli 4 U-Boat rimasti nel mondo e l'unico nel Regno Unito. Qui è possibile scoprire la storia del sottomarino e visitarlo internamente (si trovano proprio delle parti del sottomarino sezionate, dove, grazie a delle pareti in vetro, è possibile ammirare da vicino gli interni e comprendere meglio com'era la vita a bordo). L'ingresso singolo all'U-boat story costa 8 £ per gli adulti e 5,50 £ per i bambini fino ai 15 anni, ma l'ingresso è gratuito per coloro che acquistano una crociera sul fiume Mersey, in quanto compreso nel biglietto della crociera.

 uboat story

uboat story

Queste sono tutte le tappe che è possibile raggiungere mediante una crociera Mersey Ferries. Esistono diverse tipologie di biglietto. Il biglietto base della crociera Daily River Explorer Cruises costa 10 £ se acquistato in loro e comprende, oltre alla crociera sul fiume Mersey con possibilità di sbarco in tutti i porti di attracco, anche l'ingresso al museo del sottomarino U-boat 534. Se acquistate il biglietto online attraverso il sito Mersey Ferries, avete la possibilità di risparmiare 1 £ ma in tal caso dovrete selezionare con anticipo il giorno previsto per la vostra crociera. Oltre al biglietto base, esistono anche biglietti cumulativi che permettono di visitare diverse attrazioni

  1. Ferry + Spaceport: al costo di 15 £ avrete, oltre alla crociera e all'U-boat story, anche l'ingresso al museo Spaceport.

  2. Day Tripper: al costo di 25 £ avrete, oltre alla crociera e all'U-boat story, anche l'ingresso al museo dei Beatles, The Beatles Story.

  3. Do The Double: al costo di 16.50 £ avrete, oltre alla crociera e all'U-boat story, anche il City Explorer Bus Tour, un hop on and off bus tour della città di Liverpool lungo 14 fermate che vi permetteranno di conoscere la storia e i principali monumenti della città grazie anche ad una voce guida presente su ogni bus.

  4. Do The Treble: al costo di 21,50 £ avrete, oltre alla crociera e all'U-boat story, anche il City Explorer Bus Tour e l'ingresso alla Grande Cattedrale Anglicana di Liverpool con accesso alla torre panoramica.

I traghetti sul fiume Mersey sono attivi tutto l'anno dalle h 10.00 fino alle h 16.30, con un turno più ridotto nel periodo invernale. Il primo traghetto parte alle h 10.00 da Pier Head; l'ultimo traghetto parte da Pier Head alle h 16.00. I traghetti partono da Pier Head allo scoccare di ogni ora precisa (per es. h 10.00, h 11.00, ecc...), partono da Seacombe ad ogni ora e 20 minuti (per es. h 10.20, 11.20, ecc...) e da Woosdise ad ogni ora e 30 minuti (per es. 10.30, 11.30, ecc...). 

 crociera fiume mersey liverpool

Oltre alla crociera giornaliera, Mersey Ferries organizza da aprile ad ottobre anche delle crociere di mezza giornata (5-6 ore) lungo il canale delle navi di Manchester, uno dei canali d'acqua più storici della Gran Bretagna. La partenza avviene da tre diversi luoghi: Seacombe, Liverpool o Salford e, alla fine della crociera, è incluso il trasferimento in pullman di ritorno al punto di partenza. A bordo dei battelli si passerà attraverso ponti girevoli, chiese, edifici storici e costruzioni industriali, scoprendo la storia attraverso una voce guida. Il costo della crociera è di 44 £ a persona.

crociera fiume mersey liverpool

 

6. ST. GEORGE'S HALL

ST. GERORGE'S HALL è il Municipio di Liverpool, un grande edificio destinato ad ospitare la vita pubblica della città con aule conferenze e riunioni, sale per l'amministrazione della giustizia, nonché una grande sala per concerti che ospita anche un famoso organo di Willis. Si trova nel centro della città, nei pressi della stazione ferroviaria di Lime Street. Il Municipio fu progettato da Harvey Lonsdale Elmes e fu inaugurato nel 1854, malgrado alcune sue parti fossero già state aperte nel 1851. A livello architettonico St. George's Hall richiama i temi del neoclassicismo: dall'esterno assomiglia molto ad un tempio greco con imponenti porticati che sorreggono un'alta trabeazione che corre lungo tutto il perimetro dell'edificio. La sala circolare interna, denominata Concert Hall, è stata realizzata da Charles Robert Cockerell, che subentrò alla morte di Elms. Tra i visitatori più famosi del Municipio di Liverpool occorre ricordare la regina Vittoria nel 1851 che disse che l'edificio era "degno dell'antica Atene", Charles Dickens, che diede una serie di letture pubbliche nella Sala dei concerti, e William Gladstone, il primo ministro nato a Liverpool. Alcune sale dell'edificio sono visitabili all'interno gratuitamente tutti i giorni dalle h 10.00 alle h 17.00. Nella piazza esterna che ospita il St. George's Hall vi sono diversi monumenti come la statua equestre del principe Alberto e della regina Vittoria e un monumento commemorativo dedicato al maggiore generale William Earle di Birch. Se desiderate maggiori informazioni sulla storia e sugli eventi pubblici che ha visto protagonista il Municipio di Liverpool, vi consiglio di consultare il sito relativo al seguente indirizzo.

 st george's hall liverpool

Dietro al Municipio di Liverpool si trova la bellissima biblioteca centrale di Liverpool (Liverpool Central Library), la più grande tra le 24 biblioteche della città di Liverpool, che ha sede in diversi edifici storici adiacenti a William Brown Street. Sul pavimento davanti all'ingresso principale sono i riportati i nomi di alcuni dei principali volumi letterari che hanno fatto la storia. Oltre ad una ricca raccolta di libri, audioguide, CD e DVD, la biblioteca custodisce anche una serie di vecchi manoscritti e altri rari cimeli. Non solo libri di ogni genere letterario, ma anche manuali per corsi in lingua, ebook da scaricare e un immenso archivio dove è possibile ricostruire la storia della vostra famiglia con l'aiuto di un albero genealogico molto tecnologico. Al passato della città è invece dedicata un'interessante mostra di mappe, vecchi ritagli di giornale e fotografie in bianco e nero. La struttura è capace di ospitare moltissime persone e offre un accesso internet Wifi gratuito, 150 tra computer e iPad e un terrazzo panoramico dal quale è possibile ammirare una splendida vista sulla città. Il primo padiglione della biblioteca fu il William Brown Library and Museum (biblioteca e museo William Brown), che venne completato nel 1860. L'edificio è stato poi sottoposto a lavori di restauro in seguito ai bombardamenti subiti nel corso della Seconda Guerra Mondiale, per poi esser riaperto al pubblico nel 2013: la biblioteca è oggi apprezzata anche come esempio di architettura contemporanea. La parte originaria ospita quello che oggi viene chiamato World Museum Liverpool.

 biblioteca liverpool

L'interno della biblioteca di Liverpool appare moderno e funzionale ma non potete perdervi una visita alla splendida sala di lettura Picton, realizzata nel 1879. É tutta in legno, a forma circolare: lungo il perimento esterno, su due piani, sono disposti i libri, mentre al centro della sala si trovano dei tavoli con sedie e poltrone da lettura. Qui regna un rigoroso silenzio. Da non perdere è anche la Stanza del Tesoro, una stupenda collezione di rarissimi libri, di cui fa parte anche Birds of America, scritto da John James Audubon e considerato il migliore volume di storia naturale naturale mai pubblicato. Della raccolta fanno parte anche diverse prime edizioni e alcuni antichi manoscritti medievali.

biblioteca liverpool

 

7. CROSBY BEACH

CROSBY BEACH è una splendida spiaggia situata 10 km a nord di Liverpool, che si estende per circa 4 km a nord-ovest dal molo di Seaforth nel porto di Liverpool, coprendo la costa che va da Waterloo fino a Marina. É facilmente raggiungibile da Liverpool non solo in automobile, ma anche in autobus o in treno. Qui il panorama sul mare d'Irlanda è bellissimo! La spiaggia dal 2007 è inoltre la residenza permanente delle sculture Another Place di Antony Gormley: si tratta di un'installazione artistica costituita da 100 figure umane di ghisa distribuite su due miglia di spiaggia. Ogni statua è alta 189 cm e pesa circa 650 Kg.

crosby beach

crosby beach

Crosby Beach è soggetta ancora oggi al fenomeno delle maree ma in maniera più contenuta o controllata. Si iniziò a stabilizzare la spiaggia dalla metà del XIX secolo mentre prima le alte maree arrivavano tranquillamente ad inondare la prima fila di case. Un piano fu intrapreso alla fine degli anni '60 per bonificare alcuni terreni, anche attraverso la creazione di una Marina a Waterloo. Anche la sabbia viene utilizzata per controllare le maree. La gestione delle dune di sabbia, compresa la piantumazione di vecchi alberi di Natale e la costruzione di una diga, ha permesso di ridurre il problema delle alte maree. Per tutto il biennio 2011-2012, circa 4000 tonnellate di sabbia sono state spostate da Crosby Beach più a nord verso il villaggio di Hightown, nel tentativo di rafforzare le difese costiere per il villaggio. Si calcola che le dune di sabbia dovrebbero durare per 30 anni. La spiaggia ha una valutazione di bandiera rossa che indica quanto sia pericoloso per i visitatori fare il bagno. Ci sono stati numerosi incidenti nel corso degli anni, con persone rimaste intrappolate nelle sabbie mobili. A seconda della marea, è possibile trovare le statue sommerse dall'acqua o che fuoriescono dalla sabbia. Durante la bassa marea è molto rilassante passeggiare lungo la battigia, cullati dalle onde del mare e dal canto dei gabbiani.

 crosby beach

 

8. FORMBY BEACH

FORMBY BEACH è una delle meravigliose gemme costiere del Merseyside, una lunghissima spiaggia caratterizzata da spettacolari dune di sabbia delimitate da un'ampia pineta. Quest'area costiera è in fase di erosione e le maree spesso rivelano strati di fango preistorico, alcuni dei quali contengono impronte umane e animali. Le alte dune di sabbia non solo offrono un fantastico divertimento, ma anche viste incredibili sul Mare d'Irlanda e, nelle giornate più limpide si possono vedere le montagne della Cumbria. Tutta Formby Beach, a partire dalla Lifeboat Road, è sotto la proprietà e la tutela del National Trust. Il sito di 150 acri (60 ettari) è composto, oltre che da un'ampia spiaggia sabbiosa, da alte dune, campi coltivati con asparagi, prati verdi dove è possibile trovare pecore e capre al pascolo e da un bosco di conifere, realizzato piantando più di 15000 pini impiegati come alberi di Natale. La zona di Formby Beach rappresenta l'habitat ideale per molti uccelli, insetti, fra cui falene e farfalle, e per il rospo di Natterjack, un anfibio a rischio di estinzione. La pineta alle spalle delle dune rappresenta l'ambiente ideale per lo scoiattolo rosso

 formby beach

formby beach

La spiaggia di Formby è situata circa 21 km a nord di Liverpool: è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici dal centro di Liverpool ma anche in automobile. In loco sono disponibili parcheggi auto a pagamento alle due estremità della spiaggia al costo di 4,50-6 £, a seconda della stagione. Le attività possibili a Formby Beach sono tantissime: passeggiate di trekking lungo i percorsi segnati, relax sulla spiaggia (ricordatevi però che la spiaggia non ha copertura Lifeguard), tour in mountain-bike o passeggiate a cavallo; ci sono anche molte aree pic-nic nei pressi della pineta. Tra i sentieri indicati e riportati nelle mappe presenti all'ingresso del parco, vi consiglio di non perdere il sentiero dell'asparago e il sentiero degli scoiattoli. Il primo è un percorso facile di circa 4,5 km (1 h 15 min) che vi porterà ad attraversare i campi destinati alla coltivazione dell'asparago. Il secondo è un sentiero facile di circa 3 km (1 h) molto amato dai bambini in quanto conduce in una sezione della pineta frequentata da molti esemplari di scoiattoli rossi: è un'esperienza davvero divertente passeggiare circondati da piccoli scoiattoli che saltellano tra i rami o che corrono accanto a voi lungo il sentiero.

formby beach

Se questo articolo ti è piaciuto o ti è stato utile, puoi mandarci un feedback personale al nostro indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., lasciarci un commento attraverso l'apposito box qui sotto o condividere l'articolo sulle tue pagine social tramite i bottoni presenti a fondo pagina (magari a qualche tuo amico potrebbe essere utile). Ti ringraziamo moltissimo!

Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Viaggia Con Alice Vieni A Conoscermi 400x400

Benvenuti in "Viaggia con Alice"!

Ogni viaggio è un racconto, vieni anche te alla scoperta del mondo!

Vieni a conoscermi!

Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Il Lago Maggiore
Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Tour
Viaggia Con Alice Collaborazioni Amazon
Viaggia Con Alice Collaborazioni Capitola
Viaggia Con Alice Collaborazioni Get Your Guide
Viaggia Con Alice Collaborazioni Civitatis

Viaggia con Alice - Ogni viaggio è un racconto!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti i testi pubblicati in questo blog e le fotografie sono coperti da copyright, tutti i diritti sono riservati. Alcune immagini utilizzate in questo blog provengono dal web, se dovessero, in qualsiasi modo, ledere il diritto d’autore, previa comunicazione, verranno subito rimosse.

viaggiaconalice@gmail.com