L'emozione di una notte da principessa al Ballo delle Debuttanti di Stresa

L'emozione di una notte da principessa al Ballo delle Debuttanti di Stresa

Drin!! Questa mattina la sveglia delle h 7.00 non riesco proprio a tollerarla! Non così presto, voglio dormire ancora un pò. Dopo la prima, la seconda e poi la terza! Sharon ne ha puntate ben 5 per non rischiare di rimanere addormentate. La serata talent di ieri sera a Villa Giulia si è conclusa molto tardi: ora che tutte e tre ci siamo struccate, sciolte le acconciature e lavate i capelli, erano ormai le h 4.00 del mattino. Eppure oggi ci aspetta una giornata ricca di emozioni! É il giorno che tanto abbiamo sognato, il giorno del debutto, quando finalmente con il nostro cavaliere scenderemo dalla scala dell'Hotel Regina Palace di Stresa per poi iniziare il Gran Ballo delle Debuttanti.

Ben sapendo che ieri sera avremmo fatto molto tardi, ho deciso di fermarmi a dormire insieme alle altre debuttanti e ai cadetti all'hotel Casa Immacolata di Verbania in stanza insieme a Sharon e Sofia. É Sharon la prima ad alzarsi, io mi do forza e la seguo con sole 3 ore di sonno sulle spalle ed infine tocca a Sofia. Ci prepariamo velocemente senza dimenticare un velo di trucco e una buona dose di fondotinta per coprire le occhiaie, colazione abbondante e alle h 8.30 siamo pronte nella hall dell'hotel con le altre 12 debuttanti. Nonostante la stanchezza che ci portiamo addosso (la settimana di preparazione è stata molto impegnativa e se ve la siete persa vi consiglio di leggere l'articolo al seguente link), l'entusiasmo e l'euforia sono alle stelle. Ci aspetta un'intera mattinata di prove generali delle coreografie del ballo di questa sera direttamente all'Hotel Regina Palace di Stresa e poi dalle h 15.00 inizieremo i preparativi per la serata di gàla: ci trasformeremo in splendide principesse che a partire dalle h 19.00 verranno presentate ad un grande pubblico! Care ragazze, compagne di viaggio, amiche debuttanti, essendo la più vecchietta del gruppo mi sento di dare questo consiglio fondamentale: divertiamoci al massimo e godiamoci questa giornata da sogno! Pronte? Si parte!

benvenuti all'hotel regina palace di stresa per il ballo delle debuttanti 2018

Alle h 9.30 Michela e Marzia, le nostre coreografe della scuola di ballo  MB Dance Passion di Omegna, sono già pronte nel salone principale dell'hotel per le prove: 15 debuttanti con i rispettivi cavalieri, ex allievi della Scuola Militare Teulié di Milano. La neve dei giorni scorsi ha provocato ritardi nel loro arrivo soprattutto per quei cadetti che giungevano da lontano e che si sono trovati cancellati molti collegamenti ferroviari. Ma questa mattina siamo tutti al completo. Io sarò accompagnata da Carlo, un giovane ex cadetto di Bergamo che si rivela fin da subito un vero gentiluomo. Ci rendiamo subito conto che lo spazio che abbiamo a disposizione è molto più ristretto rispetto a quello che avevamo nella sala della scuola. In più alle nostre spalle abbiamo quella famosa scalinata che con i suoi 22 gradini comincia a farci salire l'ansia: paura di cadere, timore di non farcela o di inciampare nell'abito, ci passa per la testa di tutto. Ragazze manteniamo la calma dai, come le deb degli anni passati, anche noi ce la faremo! Michela, che legge il terrore nei nostri occhi, coglie al volo le nostre preoccupazioni e ha una brillante idea: perchè non sciogliere il ghiaccio simulando una discesa dalla scala? Di sicuro saremo poi più tranquille, alla fine sono solo 22 scalini, 22 scalini di legno ricoperti di moquette rossa finemente decorata, ornata ai bordi da vasi di fiori, 22 semplici scalini che rimarranno per sempre nel nostro cuore.

Michela aveva ragione! Provare la discesa ci è stato di grande aiuto. Nel frattempo hanno preso postazione tutti i componenti dell'Orchestra Giovani Musicista Ossolani che suonerà dal vivo le melodie sulle quali danzeremo. Diamo inizio alle prove indossando sempre i tacchi alti, nostri fedeli compagni ormai da qualche giorno. Meno male che ho trovato un paio di scarpe davvero comode altrimenti non credo sarei arrivata a fine serata con le caviglie e i piedi intatti. Perfezioniamo gli ultimi ritocchi, correggiamo i piccoli errori e dopo tre lunghe di prove, le tre quadriglie, la marcia e il valzer sembrano riuscire abbastanza bene. Incrociamo le dita e speriamo che l'ansia non ci mandi in pallone!

Un pò di relax nelle camere del Regina Palace di Stresa prima del Ballo delle Debuttanti

Un pranzo veloce, un'oretta di riposo nelle stanze che il Regina Palace ha messo a disposizione per noi deb e poi al via i preparativi per la serata. Lo staff del trucco e parrucco dovrà tirare fuori la bacchetta magica per trasformarci in vere principesse. Che bello avere un'intera equipe di esperti a nostra completa disposizione: ci sentiamo proprio coccolate e valorizzate, del resto Giovanna ci vuole perfette per questa occasione! Scendiamo nel salone dedicato al backstage che comincia ad affollarsi di persone... l'ansia sale, iniziamo a realizzare cosa ci aspetta da qui a poche ore! Comincio con il parruco: mi affido alle mani di Gianpaola di Studio's Parrucchieri di Biella. Non potevo trovare hair stylist migliore! Ha saputo valorizzare il mio viso e crearmi un raccolto voluminoso ed elegante da far invidia a tutte le nobildonne dell'Ottocento. Mi piaceva da matti (non vi dico come mi è dispiaciuto disfarlo alla sera e poi dover lavare i capelli, stavo davvero bene!). Poi è la volta del trucco con Maria dello stesso studio che ha optato per qualcosa di leggero e luminoso capace di dare profondità al mio sguardo, risaltando il colore azzurro dei miei occhi. Per concludere un velo di rossetto color pesca. Credo abbia abbondato con il fondotinta per coprire i ricordi delle poche ore di sonno! Meno male che esistono questi stratagemmi! Uno sguardo allo specchio... wow, eccomi pronta! Qualche foto e via... ad indossare l'abito. Cavolo mi rendo conto che comincio ad avere caldo, molto caldo, vampate di calore...

 I gioielli in ricordo di una serata principesca al Ballo delle Debuttanti di Stresa

Ecco arrivare la rastrelliera con gli abiti da sposa di Boutique 2M. Sara e Giulia, le figlie di Margherita, proprietaria della boutique, sono pronte per aiutarci ad indossarli. L'agitazione lascia il posto all'emozione! Quanto ho atteso questo momento! Per l'occasione Margherita mi ha assegnato un abito bianco a vita lunga con gonna circolare molto ampia e con tanto di cerchio sottogonna che va a rialzare l'abito dando quello stile principesco tipico della Belle Époque. La gonna è composta da tanti strati di tulle, organza e raso di seta, mentre il corpetto è realizzato in raso di seta con splendidi ricami fatti a mano con perline, canottiglie e paillettes. Ha uno scollo dritto, una sola spallina a sinistra mentre sul lato destro della gonna vi sono tre rose di organza bianca abbellite con l'applicazione di canottiglie. Una vera meraviglia! Non me lo ricordavo così bello! La mia sola paura è che durante il ballo, qualcuno potesse calpestarmi qualche strato della gonna combinando un vero disastro. Mi tocca incrociare per la seconda volta le dita e sperare ancora nell'aiuto della fata madrina. Con abito e scarpe indossati, ancora non sono pronta per presentarmi alla società. Per completare l'outfit mancano la bellissima collana a ciondolo realizzata a mano con perle, swarovski e cristalli da Le Gioie del Sole e il bracciale che assomiglia ad un mazzo di fori, creato dall'artista Marilena Pezzuto Nardelli con materiali di riciclo. L'abito ahimè è in comodato d'uso e a malincuore abbiamo dovuto restituirlo al termine del ballo; invece i gioielli che abbiamo indossato ci sono rimasti come ricordo insieme ad una boccetta del Profumo di Stresa, un profumo locale realizzato in edizione speciale per noi debuttanti. Eccomi finalmente trasformata in una principessa, faccio invidia anche alla bella Cenerentola. Un tripudio di emozioni mi inonda: il mio cavaliere mi aspettava per il ballo, ma, cosa ancor più importante, il mio principe azzurro, ovvero Francesco, è lì fuori tra il pubblico per vedermi danzare! Che ne dite, riuscirà a riconoscermi?

Il profumo di Stresa è uno degli omaggi del Ballo delle Debuttanti di Stresa

Ecco arrivare nel backstage Giovanna, pronta per la serata con un bellissimo abito lungo color melograno, e al suo fianco la giovane Elena, che indossa un abito blu oltremare. Come sono eleganti! Dietro di loro ecco i nostri 15 cavalieri. Sono andati a prepararsi a Casa Immacolata a Verbania e indossano tutti lo smoking nero, un must per questa serata elegante. Il loro arrivo sta ad indicare che ormai ci siamo, è giunto il momento di salire per prepararci al debutto. Non manca di certo l'occasione per scattare qualche foto, Lorenzo avrà un bel pò di lavoro con tutti questi scatti da sistemare. Prima di noi, entrano in sala le nostre insegnanti di ballo, le ex debuttanti delle precedenti edizioni e alcuni bambini. Ed ecco che tocca a noi, è giunto il nostro momento! La scala è proprio lì davanti a noi. Chissà quanta gente c'è in sala! Conducono la serata Andrea Dallapinadirettore del giornale locale EcoRisveglio, insieme alla cara Giovanna Pratesi, organizzatrice dell'evento in qualità di presidente di APEVCO: ad una ad una chiamano i nostri nomi e quelli dei cavalieri, dalla più alta alla più bassa. Nel frattempo l'orchestra dei Giovani Musicisti Ossolani ha già iniziato a suonare per accompagnare la nostra discesa.

Ballo delle Debuttanti di Stresa 2018 all'hotel Regina Palace

La prima a scendere è Selena che non solo è la più alta, ma indossa anche un abito molto particolare. Selena rappresenta la Valle Antrona ed indossa un abito da sposa tipico di Antrona ricamato con la Risela, un antico ricamo definito in italiano Puncetto, risalente al 1500: un abito di colore nero con ricami dorati di notevole importanza, un abito storico e molto elegante, creato apposta per quest'occasione. Io, dovendo uscire tra le ultime, ho ancora qualche minuto per cercare di calmarmi! Aiuto come sono agitata! Mi tremano le gambe, spasmi muscolare mai avuti prima, ho la gola secca, le mani e i piedi sudati e il cuore che batte all'impazzata! Ecco che Andrea pronuncia il mio nome, devo andare! Io e Carlo ci incontriamo al centro della scala, un bell'inchino e poi ci giriamo verso la sala! Quanta gente tutta con gli occhi puntati su di me! Dunque Alice, un respiro profondo, una foto di rito, un bel sorriso, sguardo dritto verso il pubblico (ricordati che Michela ci ha vietato di guardare per terra lungo la scala!)... e via giù per la scala, un gradino dopo l'altro, con grazia e leggerezza come hai fatto nei giorni scorsi! Ecco che la mia fata madrina mi sussurra all'orecchio: sorridi, sii felice e goditi questo momento! Devo solo stare attenta all'abito che ogni tanto si impiglia da qualche parte! É così ampio e voluminoso che occupa quasi la totalità della scala. Povero Carlo, immagino che si sia trovato in difficoltà per evitare di calpestarmi la gonna!

15 le debuttanti al gran ballo delle debuttanti di stresa 2018

Scese dalla scalinata, cominciano le quadriglie! Iniziamo a danzare con una tale semplicità che non mi sarei mai aspettata! La musica ci culla e volteggiamo con i nostri abiti tra le riprese delle telecamere e i flash delle macchine fotografiche. Nulla ci distrae, così riusciamo a completare tutte le coreografie al meglio. Certo qualche imprecisione e qualche errorino nel gruppo scappano, ma ci meritiamo le stesso un bell'applauso! Terminate le quadriglie, è la volta della Marcia di Radetzky, poi dell'Inno di Mameli ed infine del valzer, il Danubio Blu di Strauss. Iniziamo con degli inchini di ringraziamento, qualche volteggio, un giro in compagnia del cavaliere e poi le coppie si sciolgono per permettere gli altri 5 minuti di ballo libero. Francesco mi raggiunge e gli concedo l'onore di terminare insieme le danze. Per fortuna che in queste precedenti serate ti ho insegnato i passi base del valzer, devo dire che riesci a cavartela abbastanza bene. Non avevamo mai ballato il valzer insieme, che emozione!

Ho vissuto il sogno di una principessa al Ballo delle Debuttanti di Stresa

Terminiamo le danze! L'agitazione è ormai svanita, siamo tutte sorridenti e gioiose. Veniamo rapite dai fotografi; nel frattempo per gli ospiti è servito l'aperitivo a buffet durante il quale è servito in edizione speciale il cocktail "Dancing Dream" dedicato a noi debuttanti. Sarò sincera, non ho fatto nemmeno in tempo ad assaggiarlo, ero troppo impegnata con i saluti e le fotografie che è arrivato subito il momento di riformare le coppie per presentarci nel gran salone con dei soffitti preziosamente decorati, dove avrebbero servito la cena del Gran Galà. Gli ospiti sono già seduti (anche Francesco si è fermato per la cena, ma purtroppo io come debuttante dovevo stare al tavolo con il mio cavaliere Carlo). Ancora una volta siamo state annunciate a gran voce prima di prendere posto al tavolo. Finalmente ha avuto inizio la cena, accompagnata dalle musiche del Duo Ory Belly. Il menù è stato elaborato da tre chef stellati, Ottone, Bartolucci e Bortolin, che hanno saputo unire tradizione ed innovazione per deliziare i nostri palati.  Come antipasto c'è una ricottina servita su un giardino di ortaggi, crescione e lamponi, due primi, gnocchi ossolani con Bettelmatt e zucca e un riso di pesce di lago; come secondo ci viene servito del filetto di vitello con asparagi, patate e tartufo e a seguire un calice di sorbetto al Crodino davvero gustoso. Il tutto accompagnato da vini rossi e bianchi delle cantine dei Marchesi di Barolo. Dulcis in fundo viene portata in sala la torta delle debuttanti: una torta a tre piani, a base di pan di spagna e crema.

La torta delle debuttanti e le premiazioni al Ballo delle Debuttanti di Stresa

Prima di servire la torta veniamo chiamate al centro della sala con i rispettivi cavalieri per le premiazioni. Al Ballo delle Debuttanti viene eletta una principessa alla quale vengono dati una serie di premi offerti dai diversi enti che sponsorizzano l'evento. Giovanna e Andrea annunciano il verdetto, deciso dai membri di APEVCO. Vince la bellissima Elisa di 16 anni mentre si aggiudicano il titolo di damigelle Sofia e Sara. Complimenti ragazze! Facciamo delle fotografie e poi tutte al tavolo per assaggiare la torta, davvero molto gustosa. Terminata la cena si aprono le danze e mi raggiunge anche Francesco; non più valzer e quadriglie ma musica degli anni 70 e 80. Abbiamo ancora tanta energia in corpo e dopo un bicchierino di Barolo Chinato, non manca la voglia di ballare. La festa procede ancora per un'oretta fino alle h 2.00 di notte quando siamo costrette a toglierci i meravigliosi abiti e a salutarci per tornare a casa. Anche per Cenerentola la magia è terminata alla mezzanotte! La nostra favola è durata qualche ora in più, ma a malincuore siamo costrette a tornare alla realtà con la sola consapevolezza che nulla e nessuno potrà mai cancellare l'emozione di questa serata dai nostri cuori. Ho avuto la fortuna di vivere un sogno ad occhi aperti che consiglio a tutte le ragazze. Quello che vi lascerà il Ballo delle Debuttanti di Stresa è qualcosa di indescrivibile, profondo e magico che non dimenticherete mai.

 ballo delle debuttanti di stresa di viaggia con alice

Ed ora che vi ho raccontato tutto questo, sono certa che vi starete chiedendo: ma come mai ci hai raccontato questa tua avventura su un blog di viaggi?

Beh, non vorrei sembrarvi inopportuna ma, cari viaggiatori, per me partecipare al Ballo delle Debuttanti è stare come compiere un viaggio indietro nel tempo! É come se tutta la realtà si fosse improvvisamente bloccata e io fossi salita a bordo della macchina del tempo, viaggiando in un'epoca passata non molto lontana; è come se fossi tornata agli anni della Vienna Imperiale, quando i palazzi dei reali asburgici brulicavano di festeggiamenti per il matrimonio tra la principessa Sissi e l'arciduca Francesco Giuseppe; un tuffo negli anni d'oro in cui anche la cittadina di Stresa godeva del titolo di "Regina" della sponda grassa del Lago Maggiore; un'epoca in cui le dame di corte e le nobildonne si ritrovavano in graziosi ricevimenti nei saloni delle feste di ville e palazzi. É stato proprio un viaggio nella Belle Époque, forse troppo rapido per poterne assaporare appieno le emozioni e i profumi.

Ho vissuto emozioni uniche, ho conosciuto persone splendide che rimarranno sempre nel mio cuore e ho conosciuto qualche trucchetto per esaltare la mia femminilità e i miei valori di donna. Ho vissuto un sogno dal quale ne esco una ragazza diversa, cresciuta e più consapevole della mia forza di volontà. Ho imparato l'importanza di essere forti, di affrontare la vita a testa alta e con il sorriso sulle labbra, perchè esiste davvero la fata madrina pronta a scoccare la bacchetta magica per darci una mano a realizzare i nostri desideri. Tutto è volato così in fretta, soprattutto questa magica giornata e ciò che resta è il ricordo e la consapevolezza che tutti i sogni possono diventare realtà. "Fai della tua vita un sogno e di un sogno una realtà" -  (Antoine - Marie Roger de Saint-Exupery)

Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Viaggia Con Alice Vieni A Conoscermi 400x400

Benvenuti in "Viaggia con Alice"!

Ogni viaggio è un racconto, vieni anche te alla scoperta del mondo!

Vieni a conoscermi!

Viaggia Con Alice Collaborazioni Civitatis
Viaggia Con Alice Collaborazione Stoviaggio
Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Il Lago Maggiore
Viaggia Con Alice Collaborazioni Amazon
Viaggia Con Alice Collaborazioni Esplora Tour

Viaggia con Alice - Ogni viaggio è un racconto!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti i testi pubblicati in questo blog e le fotografie sono coperti da copyright, tutti i diritti sono riservati. Alcune immagini utilizzate in questo blog provengono dal web, se dovessero, in qualsiasi modo, ledere il diritto d’autore, previa comunicazione, verranno subito rimosse.

viaggiaconalice@gmail.com